Diffuso materiale pornografico su delle chat, protagonista una minorenne avellinese

0
660

Avrebbero diffuso sulle chat un video hard riguardante una 16enne di Avellino. Ora il gruppo di ragazzi, tutti minorenni, rischiano un lungo processo.

Le autorità hanno fatto in modo di tutelare in tutti i modi possibili la giovane protagonista del filmato. La gang di bulli ora potrebbe essere incriminata per il reato di “Revenge Porn”. Lo scorso 16 luglio 2019, infatti, il Senato ha approvato un emendamento che prevede fino a sei anni di carcere e fino a 15mila euro di multa. Il testo recita: «Chiunque, dopo averli realizzati o sottratti, invia, consegna, cede, pubblica o diffonde immagini o video a contenuto sessualmente esplicito, destinati a rimanere privati, senza il consenso delle persone rappresentate, è punito con la reclusione da uno a sei anni e la multa da 5mila a 15mila euro».