Diritto allo studio, scendono in piazza i giovani comunisti

0
295

Abbiamo deciso anche noi GC di scendere in piazza venerdì diciannove novembre per appoggiare la causa portata avanti dall’unione degli studenti UDS. Riteniamo giustissime le rivendicazioni riguardanti trasporti/edilizia scolastica/benessere psicologico. In poche parole una riforma radicale del sistema scolastico che è noto tra gli studenti e le studentesse per la propria arretratezza ed incapace nel collimare con i bisogni della popolazione scolastica italiana. Urge un cambiamento, anche nella nostra città dove i giovani non hanno a disposizione luoghi pubblici nei quali riunirsi, e socializzare. La mancanza di questi poc’anzi citati è una grave problematica che reputiamo cruciale da affrontare. Supportiamo la causa dell’UDS e di tutti gli studenti e studentesse di cui ne porta le istanze. Per questo ci uniamo alla loro protesta, sperando che la nostra voce, unita alle tante altre presenti in piazza venerdì, possa contribuire a dare un forte segnale alle istituzioni per chiedere loro un concreto cambiamento.

Antonio Marzio Liuzzi, Coordinatore GC Avellino e Provincia.