“Disponibilità, Dedizione e Sacrificio”. Elementi che al gruppo ACA (Associazione Cuochi Avellinesi) non mancano mai.

0
2360
Premiazione Campionati Italiani di Cucina Rimini 2019

L’hanno dimostrato ampiamente nelle infinite attività cui sono chiamati giornalmente, sin dalle proprie singole attività di lavoro, impegnati nel trasmettere l’arte ma soprattutto la passione per la professione del “Cuoco”. Come comunicato nell’articolo della nostra pagina di enogastronomia lo scorso 21 gennaio, ad Avellino è nato Culinary team Avellino, che rappresenta l’ACA nelle varie competizioni di cucina che si tengono localmente, in regione, su scala nazionale e internazionale. La loro sostanzialmente è una missione, promuovere la cucina di territorio nella sua più pura italianità, ciascuno attraverso i propri territori con i relativi prodotti tipici, detenendo ben chiare le basi e le tecniche acquisite durante gli anni di formazione. Ecco perché sono importanti le squadre che si formano per le competizioni, va da se che richiedono importanti sacrifici, ripagati dalle soddisfazioni e a volte delusioni che, servono a crescere e migliorare. Sicuramente tanta soddisfazione per gli ori che hanno tenuto a battesimo il neo team a Matera, ma non si disdegna neppure la Medaglia D’argento color Bronzo dei Campionati Nazionali di Cucina a Rimini lo scorso 19 febbraio, per la categoria calda a squadre.

Dietro_le_quinte_ai_Campionati

Avete letto bene, la loro si può dire medaglia d’argento perché si sono classificati con un voto altissimo. Un grande grazie della squadra va al presidente Prof. Luigi Vitiello che ha sposato e sostenuta da subito. La dichiarazione del capitano il Prof. Gaetano Cerciello, fa percepire la dedizione incondizionata per la professione e il grande senso di appartenenza alla squadra quando dichiara: “ si può fare sempre meglio, anche se forse un po’ penalizzati !”. Infatti, il team che si compone di ben 9 cuochi, quali Belmonte Antonio, Cerciello Gaetano, D’Alessandro Pasquale, D’Alessandro Ugo, De Gisi Vincenzo, Della Cera Federico, Maietta Pasquale, Saraceno Giuseppe e Vitiello Luigi, è pronto per le grandi sfide e competizione che il futuro gli riserva.

_Starter_fiore di ombrina al vapore profumatoall’aneto su quenelle di rape patate e peperone crusco di senise rinvenuto all’olio evo – misticanza di stagione rinforzata alle noci tostate e polvere di acciughe – bon bon di ombrina alla curcuma e maggiorana in crosta di mandorle filettate e maionese allo yogurt e chips di mais
Bavarese alla vainiglia buorbon, glassa di fondente con cuore al lampone su biscuit al pistacchio – Sorbetto ai limoni di Sorrento con gelee mango e arancia – Morbido alle nocciole di Giffoni e mela annurca in salsa ai frutti rossi
Filetto di suino nero e gamberi in manto della sua pancetta stagionata_ Raviolo fritto con la sua genovese e friarielli, savarein ai porcini con fonduta al podolico, riduzione di Taurasi con miele di castagno

 

 

 

Una menzione a parte merita l’altro socio irpino, solo ventiquattrenne di Grottaminarda Roberto Leone, che ai medesimi Campionati Nazionali si è aggiudicato la Medaglia d’Argento, partecipando da singolo.  

 

Sicuramente per la giornata di domenica 24 febbraio, va all’Associazione Cuochi Avellinesi un grande plauso, neppure il freddo polare li ha fermati. Presenti e operativi al Grande raduno dei Carnevali Irpini, durante la manifestazione hanno servita circa 1000 pasti, con i piatti della tradizione carnevalesca irpina.

Festeggiando il nuovo Consiglio Direttivo ACA eletto durante l’assemblea dei soci venerdì 22 febbraio 2019, riconfermando Il presidente nella persona del Prof. Luigi Vitiello, che ha provveduto a nominare i componenti del nuovo Consiglio Direttivo Provinciale.

Si evince che la solidarietà, la disponibilità e la collaborazione che si deve avere nel gruppo, perché avere una mano tesa, una parola di conforto o gioire delle conquiste proprie o dei compagni è ciò che da la vera forza e vero significato al Culinary team Avellino.