Distretto sanitario di Baiano, quanti disservizi: la denuncia di Fratelli d’Italia

0
459

“Il Distretto Sanitario di Baiano attraversa un momento davvero delicato.
I recenti pensionamenti di due medici in servizio stanno creando non pochi disagi e inefficienze che, purtroppo, come spesso accade, si ripercuotono sulla collettività.
In particolare il pensionamento del Medico della UOC Dipartimento di Prevenzione, a tutt’oggi non sostituito da alcun collega, ha lasciato scoperta un’area molto sensibile nell’ambito dei servizi di assistenza, quella dei vaccini quali “Herpes Zoster” (Fuoco di Sant’Antonio), “Antipneumococco” e ancora le Vaccinazioni per le donne in gravidanza.
L’attuale Direzione sta cercando di tamponare il disservizio con la previsione di una sola seduta vaccinale al mese, che non è assolutamente sufficiente per sopperire alle necessità ed esigenze di una popolazione di  circa 25.000 abitanti”.

La denuncia arriva da Fratelli d’Italia: “L’alternativa è sempre la stessa e non è certo esente da ulteriori disagi per i cittadini, ovvero recarsi alla sede centrale di Avellino.
Ulteriori disservizi si verificano nel settore della prevenzione e del servizio Igiene degli alimenti, per  il quale ormai devono fare riferimento ad Avellino per una qualsiasi informazione, richiesta e/o consulenza.
Situazione ancora più caotica e gravosa per gli assistiti del mandamento baianese è quella che si è creata nella Medicina Legale.
Anche qui il pensionamento del Medico ha determinato insopportabili disagi.
Se adesso è possibile usufruire dei servizi di medicina legale quali rinnovo/rilascio porto d’armi, tesserino per il parcheggio, servizi di nefrologia, al contrario non è possibile rinnovare le patenti.
Questo stato di fatto costringerà tutti i cittadini del baianese a recarsi sempre presso la sede centrale dell’ASL di Avellino, sopportando i relativi costi sia in termini economici, che di tempo.
Naturalmente – concludono gli esponenti provinciali di Fratelli d’Italia – la stessa potrà essere rinnovata anche presso agenzie private, ma sopportandone il relativo costo che ad oggi è di 100 euro, quasi doppio rispetto a quello della struttura pubblica.
I cittadini del baianese chiedono, quindi, un intervento immediato delle autorità competenti per la risoluzione immediata delle problematiche legate al locale Distretto Sanitario, il cui funzionamento è fondamentale per la serenità della popolazione e in particolare dei soggetti più fragili”.