Don Cosimo, prete influencer, spopola sul web e rilancia: non abbandonate i vostri cuccioli

0
627

Si avvicina l’estate, assieme alla terribile pratica dell’abbandono degli animali. Se c’è un influencer che può davvero fare breccia nei cuori più duri quello è don Cosimo.

In una sola settimana il fumetto che racconta la storia del prete influencer don Cosimo Schena insieme ai suoi aiutanti cani, Tempesta e Baloo, aveva superato on line i 150.000 lettori. L’idea del noto poeta dell’amore di Dio parroco in una chiesa a Brindisi, noto anche come il prete influencer impegnato attraverso i suoi social a combattere l’abbandono degli animali.

Don Smemorino, è cosi soprannominato il presule nel fumetto, arriva in un paese che non conosce e rimette in piedi dalle macerie una chiesa che ormai non esisteva più. La nuova puntata spiega il sacramento del battesimo con l’arrivo di un nuovo compagno di viaggio il pappagallo.

Don Cosimo sui suoi social seguiti da un milione di followers rilancia una campagna contro l’abbandono deli animali, infatti quasi un italiano su due, cioè il 44,7% della popolazione, convive con almeno un cane. A confermarlo è stato l’ultimo “Rapporto Eurispes 2022” dopo avere analizzato le abitudini dei cittadini del Bel Paese. Eppure, soprattutto d’estate, c’è chi decide di disfarsi degli amici a quattro zampe, così da trascorrere le vacanze senza pensieri. Proprio per questo Don Cosimo Schena, il sacerdote più influencer d’Italia e  soprannominato “Poeta dell’Amore di Dio” seguitissimo sui social, ha lanciato anche per questa estate 2023 un appello per non abbandonare gli animali: “Gli animali ti insegnano l’amore gratuito. Perché alcuni li abbandonano per strada?”.

Abbandono animali, Don Schena: “Se alcune persone sono capaci di abbandonare delle creature indifese e innocenti, chissà come si comportano con le persone”.
Come tiene a rimarcare il sacerdote, “I cani e i gatti sono creature di Dio, dunque, vanno amati e rispettati. Purtroppo, soprattutto in questo periodo dell’anno, c’è chi li abbandona o li lascia per strada. Ed ecco perché voglio sensibilizzare a non abbandonare gli animali, perché sono delle creature che cercano soltanto affetto e, in cambio, te ne danno tantissimo. Ti insegnano anche l’amore gratuito, senza tornaconto. Io dico sempre: “Quando torni a casa, chi è che ti fa tante feste?”. Solo i nostri cuccioli riescono a essere così puri”, prosegue Don Cosimo Schena. “Io sono dell’idea che chi abbandona gli animali ha poca umanità. Se alcune persone sono capaci di abbandonare delle creature indifese e innocenti, chissà come si comportano con le persone”.