Ecco il calendario 2020 dell’Irpinia

0
526

Negli anni è diventata un appuntamento consolidato, capace di raccontare il territorio attraverso la bellezza delle immagini”. Spiega così Francesco Celli, presidente di InfoIrpinia, l’idea da cui nasce il calendario presentato nei giorni scorsi. A caratterizzare il calendario le immagini vincitrici del contest fotografico “Emozioni d’Irpinia”, che da sette anni a questa parte seleziona i migliori scatti di paesaggi della provincia. “Anche quest’anno – spiega Celli – la partecipazione è stata massiccia con l’invio di oltre mille foto. Abbiamo scelto, inoltre, di puntare su qualche innovazione di tipo tecnico che valorizzasse ulteriormente le immagini. La sfida è sempre la stessa far conoscere l’Irpinia al di fuori dei confini locali. Sono già tante le prenotazioni ricevute. Il calendario potrà essere prenotato o acquistato presso alcuni punti vendita”. A comporre il calendario le immagini di Domenico Tavolozza con Altopiano del Laceno e il Ponte Avellino Rocchetta a Luogosano, Salvatore Cassese con Bisaccia, Montella e il santuario del SS. Salvatore, Calitri e Cairano, Christian Lepore con la Piana del Dragone, Mariella Di Stasio con il monte Airola di Andretta, Cristiano Castellano con un omaggio a Volturara Irpina, Luigi Zannato con la raccolta del grano a Calitri, Giorgio Di Marzo Capozzi e Maurilia Criscitino con una foto di Montevergine.

Nel corso della cerimonia di premiazione, coordinata dal Presidente di Info Irpinia Francesco Celli e moderata da Pina Meriano, è stata Desirée Risolo, a offrire una lettura emozionale delle singole foto selezionate. A illustrare le novità di tipo tecnico e i criteri usati nella valutazione Stefano Iannaccone dello Studio Fotografico “Foto Diego” in rappresentanza della Giuria e la Presidente della locale condotta “Slow Food” Maria Elena Napodano che ha proposto i prodotti biologici tipici irpini legati ai luoghi raccontati nelle foto. “E’ cambiato – prosegue Celli – lo sguardo nei confronti dell’Irpinia. Abbiamo conquistato con InfoIrpinia negli anni una riconoscibilità e un prestigio che ci consente di dialogare più facilmente con le istituzioni. La prossima sfida è quella rappresentata da Erasmus Plus. Dal primo al 10 dicembre, 22 ragazzi provenienti da Spagna e Lituania saranno ospiti in Irpinia e andranno alla scoperta delle tradizioni irpine e dei nostri borghi. Risiederanno a Teora e da lì, insieme ad associazioni ed amici, visiteranno i paesi circostanti. In prima linea, a sostenere il progetto, il sindaco di Teora Stefano Farina che ha voluto donare all’associaizione una tegola con lo Squacqualacchiùn, tipica figura carnevalesca teorese”.