Edilizia scolastica, indagine di Legambiente su Benevento-Avellino- Salerno

0
377

In Campania sette edifici su dieci non dispongono ancora del certificato di collaudo statico (70%), otto su dieci manca quello di agibilità (82%), migliore la situazione per la prevenzione incendi (57%). Gli edifici scolastici posti in zona sismica 1 sono il 19%, tra questi nessuno risulta progettato o adeguato alla normativa tecnica di costruzione antisismica, quelli in zona sismica 2 sono il 80% anche qui nessuno progettato o adeguato alla normativa. Sul fronte manutenzione straordinaria gli edifici in cui si è intervenuti negli ultimi 5 anni sono il 60%, tuttavia non si è riusciti a soddisfare tutte le necessità visto che il 66% richiede interventi urgenti. La sicurezza non abita ancora nelle scuole campane. È quanto denuncia Legambiente con la XXII edizione di Ecosistema Scuola in cui fa il punto, con dati riferiti al 2021, sullo stato di salute di 99 edifici scolastici di tre capoluoghi di provincia( Avellino-Benevento e Salerno) – tra scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado – frequentati da una popolazione di oltre 20mila studenti.

“Saranno 216 le scuole nuove previste dal PNRR, finanziate con 1 miliardo e 189 milioni di cui il 42,4% destinati al Mezzogiorno, con l’obiettivo di avere plessi più innovativi, sostenibili, sicuri e inclusivi. Una nuova generazione di scuole- commenta Francesca Ferro, direttrice Legambiente Campania- che faranno la differenza qualitativa, se saranno capaci di rispondere anche ai bisogni educativi e sociali oltre che di sostenibilità strutturale e gestionale di quelle realtà più a rischio povertà educativa. L’indagine per Avellino ha riguardato 27 edifici scolastici per una popolazione di circa 5000 ragazzi. Tutti gli edifici sono in possesso di certificato collaudo statico, 25 edifici sono in possesso certificato prevenzione incendi ma solo 7 edifici hanno certificato di agibilità. Sono 14 gli edifici che hanno goduto di interventi urgenti di manutenzione straordinaria negli ultimi cinque anni. Il comune dichiara di aver effettuato la verifica di vulnerabilità sismica in tutti gli edifici Sono sei gli edifici scolastici che utilizzano fonti rinnovabili mentre negli ultimi cinque anni su 14 edifici sono state effettuate indagini diagnostiche dei solai e 9 sono stati messi in sicurezza. In tutte le 27 scuole si pratica la raccolta differenziata. Sono 16 gli impianti sportivi agibili presenti negli edifici scolastici. Quattro edifici usufruiscono di uno scuolabus comunale. In tutti gli edifici scolastici sono dotati di un servizio di mensa scolastica