Elezioni Avellino, De Maio: “Costretto a rinunciare alla candidatura. Commosso per la solidarietà”

La notizia era nell'aria già da qualche giorno, alla fine è arrivata l'ufficialità dal diretto interessato

0
594

La notizia era nell’aria già da qualche giorno, alla fine è arrivata l’ufficialità dal diretto interessato. Benedetto De Maio, a causa di “complicazioni sorte dopo un forte stato influenzale che meritano i dovuti approfondimenti” fa un passo indietro e rinuncia alla candidatura a sindaco per il Campo Largo.

Queste le parole dell’avvocato, che si dice commosso e lusingato per la solidarietà e l’affetto che gli è stato dimostrato negli ultimi giorni:

“Commosso per la solidarietà e l’incoraggiamento manifestatimi da tante persone in questi ultimi giorni, comunico la mia intenzione di rinunciare a candidarmi a sindaco in occasione delle prossime elezioni amministrative in città.

Le complicazioni di una brutta influenza stagionale, che mi ha colpito nell’immediata vigilia dell’assemblea pubblica programmata per la mia presentazione ufficiale, consigliano un approfondimento diagnostico che mi induce sin da ora a riservare, con carattere di assoluta priorità, ogni attenzione alla mia salute onde potermi dedicare con la dovuta serenità alla mia professione di avvocato.

Sono stato lusingato dall’indicazione del mio nome da parte dei partiti e delle forze politiche della coalizione di centrosinistra (Partito Democratico, Movimento CinqueStelle, Sinistra Italiana, Si Può, Avelino Prende Parte e Controvento), che ringrazio senza infingimenti, il cui programma ho condiviso in maniera convinta.

Per il bene della città spero che tutte le componenti della coalizione continuino a camminare sempre insieme perché solo così si potrà andare lontano. Auguro a tutti buon inizio di campagna elettorale”.

Tutto da rifare per il centrosinistra, ma intanto a De Maio vanno i migliori auguri di pronta guarigione.