Emergenza furti, il codice comportamentale dei Carabinieri

0
973

Non si ferma l’emergenza furti in Irpinia e i Carabinieri stilano a favore dei cittadini una vero e proprio codice comportamentale per fare in modo di scongiurare eventuali rischi.

Innanzitutto avere un buon rapporto con il vicinato e avere sempre con sé recapiti telefonici per eventuali contatti d’emergenza. Avvisarsi e tenersi aggiornati può essere fondamentale. Controllare prima di uscire, di aver chiuso porte, finestre e, nel caso il portone del palazzo. E’ consigliabile installare telecamere e dispositivi anti-furto, collegati direttamente con le forze dell’ordine, o anche vetri anti-sfondamento.

Illuminare le zone buie di casa propria ed eventuali ambienti esterni a casa, in particolare dalle ore 17:00 fino alle 19:00. Orario durante il quale sono stati registrati oltre il 70-80% dei furti. In caso di uscite di breve durata, lasciare luci accesse e una radio o una tv accese.

I primi posti scrutati dai ladri sono gli armadi, i cassetti, i vestiti, l’interno dei vasi, i letti e i tappeti. Nel caso in cui la serratura fosse manomessa, non entrate in casa e chiamate immediatamente il 112. Non divulgare i propri spostamenti sul proprio profilo Facebook o Instagram (luogo e periodo delle vacanze). Non postate foto che riproducano l’interno della vostre abitazioni e particolari che le rendano appetibili ai malfattori.

In caso di dubbio, o di avvistamento di persone sospette, allertare le forze dell’ordine per un controllo.