Evade i domiciliari e va al brindisi in centro con gli amici: nuovo arresto

0
492

Momenti di tensione ieri sera, poco prima della mezzanotte, quando in una affollatissima Avellino, che si preparava a festeggiare la Vigilia di Natale, due volanti della Polizia e due autovetture dei Carabinieri si sono precipitate dinanzi al Duomo.

A suscitare tanto clamore e preoccupazione tra i passanti, era la presenza di V.V., classe 1999, da mesi agli arresti domiciliari in quanto accusato di tentato omicidio ai danni di un coetaneo. Grave fatto di sangue verificatosi il 17 Settembre 2022 in pieno centro Città.

Il giovane non aveva resistito alla tentazione di fare un brindisi con i vecchi amici e pertanto era uscito dalla sua abitazione per recarsi a festeggiare sulle scale del Duomo.

All’arrivo delle Forze dell’Ordine  si è fatto trovare con una bottiglia di spumante in mano, seduto sulle scale del Duomo.

Momenti di tensione hanno preceduto il suo arresto in quanto il giovane, in evidente stato di ebbrezza, ha opposto resistenza nei confronti degli Agenti intervenuti.

Sul posto è intervenuto anche il legale di fiducia di V.V., l’Avvocato Rolando Iorio, che è stato sempre presente al fianco del suo assistito anche quando quest’ultimo è stato accompagnato in stato di arresto presso la Caserma dei Carabinieri.

A notte inoltrata, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, Dott. Vincenzo Russo, V.V. è stato condotto presso la sua abitazione agli arresti domiciliari.

Un brindisi che gli costerà caro: il pregiudicato sarà sottoposto ad un processo penale per evasione e resistenza a pubblico ufficiale.