Fanno “troppo rumore” con le moto e vengono “puniti” con botte e minacce

0
370

 

Non si ferma la controffensiva posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per la sicurezza dei cittadini.
I Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano (Av), ed in particolare quelli della Stazione Carabinieri di Pratola Serra, costantemente impegnati nella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità, nel corso della decritta attività preventiva e repressiva, acquisivano notizia ed eseguivano immediate indagini identificando e deferendo in stato di libertà due persone ritenute responsabili di sequestro di persona, minacce e percosse nei confronti di due giovani del luogo. I fatti sono riconducibili al rumore provocato da una motocicletta sulla quale le vittime transitavano più volte davanti l’esercizio commerciale.
Nello specifico gli aggressori costringevano i malcapitati a salire a bordo dell’autovettura in loro possesso ove subivano le percorse e minacce e quindi la violenza che ha fatto scaturire il loro deferimento anche per sequestro di persona.