Ferragosto in musica, ecco i concerti in Irpinia

0
563

E’ un Ferragosto da trascorrere nel segno della musica dal vivo quello che propone l’Irpinia. Fitta la mappa degli appuntamenti. Stasera approda a Castel Baronia il Tour della Bandabardò, gruppo fiorentino capace di fondere rock e folk, il cui nome è un omaggio a Brigitte Bardot. Sempre staseraalle 21, a salire sul palco di Lacedonia sarà Cisco, nome d’arte di Stefano Bellotti, storico cantante dei Modena City Ramblers. Si esibirà assieme al gruppo Indiani e Cowboy nel segno del suo repertorio che affonda le radici nel folck rock.
A Fontanarosa particolarmente atteso domani sera, alle 22, in piazza Cristo re il concerto di Tullio de Piscopo, il re dei batteristi italiani.
Mondo Marcio, rapper, beatmaker e produttore discografico, uno dei maggiori esponenti della musica rap, arriva in concerto il 17 agosto a Carife, in piazza San Giovanni. Sarà l’occasione per ascoltare dal vivo alcuni dei suoi brani più celebri. Il rapper che si distingue da sempre per il realismo dei testi e un forte spirito di denuncia, dietro il quale si cela il bisogno di raccontare le cose per come stanno è tra gli artisti più attesi in Irpinia.
Torna anche quest’anno il tradizionale appuntamento con il concertone del 17 agosto a Lioni. Sul palcoscenico di viale IV novembre, dalle ore 21.30, salirà la Amy Winehouse italiana e numero uno delle hit estive, Giusy Ferreri con il suo tour “Live 2019”. Questa sera, alla stessa ora, sarà di scena, invece, il cabaret di Peppe Iodice, direttamente dal cast di Made in Sud, mentre lo swing degli Spaghetti Style animerà la serata del 16 agosto. Tre appuntamenti, per la direzione artistica di Antonio Sena.
Sarà spettacolo anche a Montemarano con la “Tarantella Mirabilis”, evento promosso dalla Scuola di Tarantella Montemaranese in occasione di “Tarantella for Africa”, con la direzione artistica di Roberto D’Agnese. Di scena stasera gli Ex Voto, con la tradizione popolare del Sud Italia, attraverso la rivisitazione della Nuova Compagnia di Canto Popolare.
E sempre il 17 agosto, alle 21.30, in piazza Duomo a Bisaccia, si esibiranno i Jalisse con “Ora o mai più”, il Live tour con i protagonisti della trasmissione televisiva in onda su Rai1. Ad accompagnarli sul palco Francesca Alotta, Marco Armani, Stefano Sani e Alessandro Canino.
A Sturno il 17 agosto appuntamento con in piazza Aufiero e la formazione irpina degli Zeketam, impegnati in un’attenta ricerca legata alle tradizioni popolari.
Torna in Irpinia Andrea Sannino. Dopo il successo del concerto di Avellino del 2 agosto scorso, si esibirà il 17 agosto a Rotondi, in piazza Vittorio Emanuele, per i festeggiamenti in onore di Maria SS della Stella. Ed è spettacolo anche con l’Ariano FolkFestival. Ad aprire la serata alle 18.00 sul palco all’ombra dello splendido Castello Normano sarà Uxía, la Gran Signora della musica in Galizia, la cui voce ha portato una ventata di novità alla tradizione musicale galiziana, mescolandola con il fado e i ritmi brasiliani. A seguire il chitarrista argentino-brasiliano Mintcho Garrammone, ospite la cantante Vivi Pozzebón con cui dividerà il palcoscenico, darà vita a un sound irresistibile. Ci si sposterà al main stage a partire dalle 22.00 per i San Salvador, il collettivo proveniente dall’Occitania, a sei voci, dodici mani e un tamburino. Ma la protagonista della serata sarà Gaye Su Akyol con il suo mix vertiginoso di pop dell’Anatolia, surf, rock psichedelico e folk orientale. Ancora musica con Natty Bo e i Top Cats il più noto gruppo ska e reggae di Londra, ultimo live del programma giornaliero che si chiude con Scratchy Sounds con il suo The Rock and The Roll of The Worl, un viaggio attraverso i “paesaggi sonori” da Londra alla Louisiana, da Kingston alla Colombia, da Bucarest a Bollywood.
Domani, alle 18, sarà la volta Vivi Pozzebon, la cantante e percussionista argentina(tra le poche al mondo), questa volta in un’esibizione da solista. Alle 22 dalla Galizia, la cantante Mercedes Peón. Seguiranno i The bongo hop, l’ultima creatura del DJ, produttore e trombettista francese, Etienne Sevet. A concludere il programma della prima parte della serata, sarà la leggendaria band andalusa Eskorzo, un punto di riferimento mondiale della musica fusion, considerata da molti critici come la miglior rappresentante del “rock de mestizaje”. Si continua a ballare fino alle prime luci dell’alba, con il dj set di Pushin Wood Soundsystem, il duo che mixa ogni tipo di suono da ogni parte del mondo. Il 17 agosto al Castle Stage, alle 18.00, è di scena Neuza, la stella della canzone capoverdiana, considerata dalla critica l’erede della compianta diva scalza, Cesària Èvora monumento della musica di Capo Verde. Alle 22 i ritmi dei Rumbaristas, un caliente quartetto formato da musicisti provenienti da Spagna, Francia e Belgio. Si esibirà anche Skarra Mucci, conosciuto dai più con lo pseudonimo di ‘The Raggamuffin”, uno dei più eccentrici e versatili artisti in circolazione, con sonorità che spaziano tra soul, gospel, reggae, dancehall, rap e R&B. A seguire L’Entourloop. Chiuderà la serata lo straordinario musicista e producer francese Manudigital accompagnato dall’inglese MC Deemas Jay, con il suo inseparabile synth Casio MT40 ed un armamentario di drum machine ad effetti vintage. Protagonista della scena reggae europea da oltre quindici anni, Manudigital è uno degli artefici di quell’attitudine “nu-digital” che ha riscoperto e riattualizzato la dancehall music di fine anni ’80, con eccitanti nuove produzioni ricche di creatività ed energia nell’utilizzo di suoni potenti e minimali.