Fismic: investimenti industriali, sindacato protagonista

0
469

Il giorno dopo la presentazione del “POLO DELL’ALLUMINO IN ALTA IRPINIA”  che consentirà la creazione di 150 nuovi posti di lavoro, la Segreteria Provinciale della Fismic/Confsal ha incontrato presso la sede di Avellino, un nutrito gruppo di lavoratori della Sirpress guidati dall’ RSU Gennaro Iannaccone per analizzare l’impatto occupazionale che l’investimento “SAI” produrrà dentro la loro fabbrica e nell’area industriale di Nusco.

Il progetto presentato al “Goleto” dichiara il Segretario Generale della Fismic Giuseppe Zaolino è un messaggio forte per l’Irpinia che non si arrende e può diventare un modello per l’Italia che necessariamente dovrà ripartire con gli investimenti al Sud.

Nel nostro convegno al carcere Borbonico dello scorso 13 luglio, avevamo fornito qualche anticipazione e chiarito il ruolo decisivo di Invitalia in Irpinia.

A Valerio Gruppioni continua Zaolino, bisogna riconoscere la tenacia e la capacità imprenditoriale perchè dove altri hanno fallito, lui è riuscito a rilanciare creando valore nella nostra provincia.

Bisogna anche evidenziare il ruolo attivo del sindacato Irpino ed in particolare del modello pragmatico della Fismic/Confsal che si è battuta in questi anni contro i qualunquisti e convinto i lavoratori nel 2012 a scommettere sulla serietà di Gruppioni.

Adesso conclude Zaolino, inizia una nuova fase dove l’Irpinia dovrà dimostrare di essere all’altezza dell’ “efficienza tedesca” offrendo servizi, infrastrutture e una “collaborazione lavorativa” capace di attirare altri investitori perché questa è l’ultima occasione per fare squadra e recuperare tutti la credibilità perduta in anni di chiacchiere e promesse mancate.