Frane e disagi, Maraia: “Si intervenga in maniera risolutiva”

0
791

Comunicato stampa On. Maraia. Occorre mantenere alta l’attenzione sui problemi del territorio e risolverli il prima possibile.

In primo luogo bisogna intervenire sul problema relativo al movimento franoso che incombe sulla Variante Strada Statale 90 delle Puglie. Finora, a causa dello smottamento del terreno in adiacenza della galleria, è stato disposto dall’ANAS il restringimento della carreggiata ed il transito a senso unico alternato, con apposizione di un semaforo.

Una limitazione alla circolazione che ha causato tanti disagi agli automobilisti, costretti a fare i conti con lunghe file, sia in direzione Grottaminarda che in direzione Foggia.

Notizia di oggi è quella riguardante la decisione da parte di ANAS di ripristinare il transito in entrambi in sensi di marcia in prossimità della galleria sulla Variante SS 90. Sarebbe comunque una soluzione parziale e temporanea, in quanto la strada continuerebbe comunque ad essere interessata da un restringimento complessivo della carreggiata.

La causa degli smottamenti sulla Variante, a detta della stessa ANAS, è, con molta probabilità, da ricercare nella mancata regimentazione di acque che infiltrano i terreni situati a monte della strada.

Nel frattempo, sono in costante contatto sia con il responsabile nazionale che con quello campano dell’Azienda, la quale ha evidenziato i possibili problemi di infiltrazione di acque sul costone, nonché la necessità che il Comune ed il Sindaco spingano i privati ad intervenire sui suoli di loro pertinenza. Soltanto attraverso questa prima fase, si potranno avviare lavori per la definitiva messa in sicurezza sul costone con utilizzo di apposite reti metalliche.

Nel frattempo, siamo riusciti ad ottenere importanti risultati per altri lavori di manutenzione ordinaria sulla frana di Montaguto, a partire dal primo maggio e per una cifra di un milione di euro, nonché per lavori di messa in sicurezza sulla SS 90-SS 90 bis, per tre milioni di euro. Interventi, questi, attesi da tempo: quello sulla frana di Montaguto conta su un progetto approvato ed attende soltanto l’avvio delle opere, mentre per gli altri lavori sulla SS 90 bis si attende il termine dell’iter procedurale-amministrativo, ma si ritiene di essere a buon punto per l’avvio delle opere.

Colgo l’occasione per invitare il Sindaco e l’Amministrazione di Ariano Irpino a proseguire sulla scia di quanto fatto sino ad oggi, ma anche ad intervenire celermente sui vari problemi idrogeologici del territorio e ad approfondire l’azione amministrativa, conferendo finalmente una delega a lavori pubblici, patrimonio ed urbanistica, come da accordi intercorsi tra le forze politiche a sostegno della Giunta.