“Furbizia e concretezza per portare a casa il risultato”

0
732

Tutto pronto al “Partenio-Lombardi” per l’ottava giornata di Lega Pro, girone C. I lupi, dopo la sconfitta esterna con la Cavese, attendono il Rende. Il match si disputerà alle ore 15.00 e, in occasione della festa dei nonni, gli over 70 avranno diritto ad un prezzo agevolato.

In casa Avellino c’è però una ricorrenza, e mister Giovanni Ignoffo ha approfittato della consueta conferenza stampa pre-gara per celebrarla: “auguri a Daniele Cinelli per i suoi 44 anni. Inutile che vi parli di Cinelli uomo e Cinelli allenatore, è una persona con cui ho condiviso una parte importante della mia carriera da calciatore e ora di tecnico. A Lui vanno i miei più sentiti auguri e con essi quelli di tutto lo staff tecnico e dirigenziale”.

“Non è un momento facile – ha detto Ignoffo tornando sulla gara – ma lo sapevamo. Le difficoltà sono nate con noi. Sappiamo che dobbiamo lottare fino alla fine per raggiungere il nostro scopo, trovare la salvezza il prima possibile. Lavoriamo per mettere un mattoncino già domenica, prendendo dei punti chiave con una buona prestazione”.

Sul prossimo avversario: “non siamo nelle condizioni di sottovalutare nessuno – ha spiegato mister Giovanni Ignoffo – sia perché il Rende è una squadra che produce e sa essere pericolosa, sia perchè in questo campionato nulla è scontato e la classifica non sempre rispecchia i veri valori di forza. Noi dobbiamo scendere in campo con un obiettivo ben preciso e fare la nostra partita”.

“E’ normale che ci sia un po’ di tensione e di nervosismo quando i risultati non arrivano  – ha concluso Ignoffo – noi dobbiamo continuare a lavorare, aggiungendo però furbizia e cattiveria per trasformare le occasioni che ci capitano nel corso della partita”.