Gambardella: “Anche in Irpinia un’alternativa al populismo”

0
384
“Bonino, Calenda, Della Vedova, Richetti e Parisi ieri hanno tracciato un percorso chiaro, basato su di una lucida analisi dei pericoli per l’Italia e l’Europa e di proposte di chiara matrice liberale e riformista. L’alternativa al populismo demagogico di sinistra e al sovranismo di destra esiste, sta provando a coagulare le forze e ha mosso i primi passi partendo da Napoli.” Così il dirigente nazionale di Più Europa, Bruno Gambardella, a margine della convention organizzata dal partito guidato da Benedetto Della Vedova e dal movimento Siamo Europei di Carlo Calenda che si è tenuta nel capoluogo campano. Gambardella, alla guida della folta delegazione di Più Europa Avellino, ha ribadito “l’impegno a rafforzare la presenza di Più Europa non solo in Irpinia, ma, in vista delle regionali, anche in Campania”.

“Ieri abbiamo registrato una grande partecipazione, non solo di esponenti di partito e dell’associazionismo, ma anche espressioni del mondo delle professioni, del lavoro, dell’impresa e dell’università”, ha aggiunto Gambardella. “Molto entusiasmo nell’avviare un percorso comune, pur nella consapevolezza di chi sa che la sfida sarà difficile, ma fondamentale per il futuro dell’Italia. Il lavoro che è stato fatto dal congresso di gennaio ad oggi è più che soddisfacente, ma siamo consapevoli che ora un fronte più ampio potrà meglio rappresentare l’alternativa al progetto sovranista di Salvini e al M5S, un partito eversivo e pericoloso per la democrazia liberale al quale altri si sono arresi in cambio di un po’ di potere”.

“Nei paesi, nelle città, nella costruzione di un progetto riformista per la regione Campania ci siamo e ci saremo”, ha concluso Gambardella, preannunciando un’iniziativa che si terrà ad Avellino a fine ottobre e della quale nei prossimi giorni saranno resi noti i particolari.

Nelle foto: Bruno Gambardella con il segretario nazionale di Più Europa Benedetto Della Vedova e con il vicesegretario nazionale Piercamillo Falasca; alcuni dirigenti di Più Europa Avellino con l’on. Carlo Calenda