Giornata della poesia, Vecchini e Sualzo raccontano a Napoli le fragilità dell’adolescenza

0
325

Napoli – Con il loro sodalizio creativo hanno raccontato le fragilità dell’adolescenza in numerosi libri senza età, che toccano mente e cuori di ciascuno: Silvia Vecchini con la sapienza evocativa dei suoi versi e dei suoi racconti (per bambini, ragazzi, adulti); Sualzo (al secolo Antonio Vincenti) con la forza dei suoi fumetti e illustrazioni narrative. E con il potente graphic novel Le parole possono tutto (Il Castoro), i due autori narrano la storia di una tredicenne ferita dalla vita, Sara, che nell’incontro con un misterioso anziano, il signor T che le insegna le lettere dell’alfabeto ebraico e le fa scoprire storie antiche come il mito del Golem, cambierà per sempre il rapporto con sé stessa e il mondo. Vecchini e Sualzo, tra i vincitori della VII edizione del premio di Juvenilia Il mondo salvato dai Ragazzini, ideato e curato dall’Associazione culturale Kolibrì, ne parleranno a Napoli il 21 marzo, in un doppio “incontro ravvicinato” che apre il secondo step del progetto culturale, educativo e sociale del progetto/premio Il mondo salvato dai ragazzini, incentrato quest’anno sul tema «Ferite, feritoie & fughe fantastiche».

Appuntamento giovedì 21 marzo 2024GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA: la mattina con le comunità educanti (dalle ore 10 alle 12 nella Sala Catasti dell’Archivio di Stato di Napoli, “casa delle storie” che accoglierà una novantina tra studenti e docenti dell’IS Casanova coinvolti in un laboratorio);  il pomeriggio, dalle ore 17, in Fondazione Premio Napoli a Palazzo Reale, in un incontro aperto alla città dal titolo «Oltrepassare la soglia: il potere del fantastico nella narrazione per immagini» con i contributi di Mario Punzo, direttore della Scuola Italiana di Comix e dell’artista Daniela Pergreffi, docente di Illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Napoli, tra i partner di Kolibrì, con ANDERSEN e altri, nel progetto, sostenuto da BPER banca.

L’incontro, introdotto e moderato dalla giornalista e autrice Donatella Trotta, presidente di Kolibrì, con letture di Salvatore Guadagnuolo e Giuseppe Coppola di Agita teatro, prosegue il percorso in/format(t)ivo, trasformativo e performativo aperto da un ciclo di webinar inaugurato, il 17 gennaio scorso, dall’onore Alessandra Falconi, responsabile del Centro Alberto Manzi di Bologna, nell’anno che apre le celebrazioni per il centenario del “maestro d’Italia”.

Prossimi appuntamenti del ciclo di incontri ravvicinati d’autore con i vincitori del Premio Il mondo salvato rai ragazzini il 5 aprile (con Simone Saccucci, autore del romanzo L’ultima ferita, Edt Giralangolo) il 23 aprile (con Francesca Bonafini, autrice del romanzo La strada ti chiama, Sinnos) e il 23 maggio con Sante Bandirali, autore dell’albo illustrato da Gloria Tundo Per mano, Uovonero).