Giornata donne nella scienza, D’Amelio: “Superare stereotipi per affermazione in discipline STEM”

0
612

“L’Italia paga un pesante gap rispetto alle altre nazioni europee in termini di presenza e affermazione professionale delle donne nelle discipline STEM. Per questo, nella Giornata mondiale delle donne e delle ragazze nella scienza, con Comune e Consulta di Lioni abbiamo voluto omaggiare la grande astrofisica italiana Margherita Hack, in quanto esempio degli straordinari risultati che le donne possono raggiungere anche nel settore della ricerca”. Lo afferma la delegata regionale alle Pari Opportunità Rosetta D’Amelio.

“Dal 2020 a Lioni la rotatoria antistante l’asilo nido comunale è intitolata alla scienziata e accademica scomparsa nove anni fa – sottolinea D’Amelio -. Trovo che questa sia stata una scelta lungimirante, perché è dai primi anni di vita delle bambine che dobbiamo lavorare per disinnescare condizionamento sociale e stereotipi secondo i quali una donna può studiare e affermarsi solo in discipline umanistiche”.

“Nel nostro Paese solo il 16% delle ragazze si laurea in facoltà scientifiche contro il 37% dei ragazzi, eppure scienza, tecnologia, ingegneria e matematica sono campi in grande espansione, nei quali sono fortemente convinta che le donne possano fare la differenza. Ringrazio la vicesindaca di Lioni e assessore alle Pari opportunità Domenica Gallo e la presidente della Consulta Gilda Rizzi per l’impegno culturale continuo in favore delle donne”, conclude.