Giovani in giro armati di spranghe, la scoperta

0
621

Una  pattuglia della Sottosezione Autostradale di Avellino Ovest, diretta dal Vice Questore Aggiunto Dr. Alfredo PETRICCIONE, ha denunciato due giovani di etnia rom per detenzione abusiva di armi e per aver fornito false generalità.

Nel tardo pomeriggio del 2 novembre, il predetto personale nel corso di un servizio di vigilanza autostradale per la prevenzione e repressione dei reati, in  A/16 all’altezza dello svincolo di Avellino Est, effettuava  un normale controllo di Polizia ad un’autovettura con a bordo due giovani. Gli stessi(conducente 19enne ed il passeggero20enne, entrambi residenti in questa Provincia), con atteggiamento equivoco, alla richiesta di esibire i documenti di identità, riferivano di non averli al seguito e conseguentemente fornivano le proprie generalità al personale di Polizia. Questi, tuttavia, visto l’atteggiamento insofferente mostrato dai due, procedevano al controllo personale esteso poi al veicolo, nel corso del quale veniva rinvenuta abilmente occultata sotto il sedile lato guida, una grosso bastone in legno con anima in ferro della lunghezza di 60 cm, oggetto palesemente atto a ledere.

Inoltre, nel vano portaoggetti lato passeggero, si rinveniva una patente di guida ed una carta d’identità dalle quali era possibile accertare che i due avevano declinato false generalità, fornendo ognuno il nominativo dell’altro; nel tentativo di celare che il conducente era privo di patente di guida.

Per tale motivo i due venivano condotti presso la Sottosezione  della Polstrada e successivamente, per accertare le effettive generalità venivano condotti  presso la Polizia Scientifica della Questura di Avellino.

Dai controlli effettuati  a carico dei giovani emergevano numerosi e gravi pregiudizi quali truffa, furto e ricettazione, venivano quindi deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per porto abusivo di oggetto atto ad offendere, contestualmente sequestrato, e per aver dichiarato, in concorso tra loro, false generalità agli operatori di Polizia; inoltre il conducente, accertato che era sprovvisto di patente in quanto mai conseguita, veniva sottoposto ad una sanzione amministrativa pari ad € 5100, con la sanzione accessoria del fermo amministrativo dell’autovettura per mesi tre.

Prosegue quindi incessante l’azione della Polizia Stradale di Avellino alla prevenzione ed al contrasto dei comportamenti illeciti perpetrati durante la circolazione veicolare, sugli assi viari stradali ed autostradali di competenza.