Gomorra in Irpinia, la mappa della criminalità organizzata

0
1473

La relazione sulla mappatura della criminalità organizzata della Direzione Investigativa Antimafia è arrivata ieri in Parlamento.
Esistono ben quattro gruppi potenti nella Provincia di Avellino, dunque, la camorra non è un fenomeno solo del napoletano, ma è ben radicato anche in Irpinia: “I gruppi di maggior spessore criminale si confermano i Cava e i Graziano, originari di Quindici, ed i Pagnozzi, famiglia che estende la propria influenza su parte del territorio di Benevento e di Caserta, con interessi illeciti anche nella Capitale. Sul territorio è presente anche il gruppo Genovese, nei cui confronti la D.I.A. di Salerno ha eseguito, nel mese di dicembre, la confisca di alcuni beni mobili nella disponibilità di un componente del sodalizio. Il Vallo di Lauro, la zona di Baiano, la Valle Caudina, l’Alta Irpinia, il comprensorio Montorese-Solofrano e la zona di Ariano, si confermano le aree dove più si avverte la presenza della criminalità organizzata”.