Governance della risorsa idrica: si presenta il progetto delle sorgenti di Cassano Irpino

Venerdì 15 dicembre, ore 10,30, hotel San Francesco al Monte, Napoli

0
343

Venerdì 15 dicembre alle ore 10,30, presso l’hotel San Francesco al Monte a Napoli, sarà presentato il progetto innovativo per la protezione e sorveglianza del bacino di alimentazione delle sorgenti di Cassano Irpino, in provincia di Avellino.

Attraverso un approccio multidisciplinare, il progetto PON “Legalità” 2014-2020, per la Sicurezza Idrica – Sicurezza Sociale, finanziato dal Ministero dell’Interno,  ha progettato e realizzato una rete di monitoraggio integrata, al fine di valutare lo stato della risorsa acqua e suolo, potenzialmente minacciata da pericoli naturali ed antropici, e per promuovere un’attività di collaborazione per integrare ed utilizzare il sistema delle conoscenze, disponibili nell’area dell’Autorità di Bacino distrettuale dell’Appennino Meridionale. Su queste premesse è stato sottoscritto un Protocollo d’Intesa tra l’Arma dei Carabinieri e l’Autorità̀ di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale.

All’evento partecipano la geologa Vera Corbelli, Segretario Generale dell’Autorità Distrettuale dell’Appennino Meridionale, il Generale di Corpo d’Armata Andrea Rispoli, del Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare, con sede a Roma e con competenza su tutto il territorio nazionale e il Generale di Divisione, Fernando Nazzaro, del Comando Carabinieri Tutela Ambientale e Sicurezza Energetica, mentre sono in attesa di conferma le presenze di Vannia Gava, vice Ministro Ambiente e Sicurezza Energetica e del presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca. Confermato invece l’intervento dell’assessore alla Difesa del suolo e rischio sismico, Risorse idriche e Tutela delle acque della Regione Puglia, Raffaele Piemontese.

Intervengono inoltre numerosi esperti e i rappresentanti del Ministero dell’Interno del Ministero dell’Ambiente, della Regione Campania, della Regione Puglia, esperti, dell’Acquedotto pugliese e le società innovative che hanno partecipato alla realizzazione del progetto: Arthur D. Little e Engineering Ingegneria Informatica.

Al termine del convegno tavola rotonda tra gli esperti, vi partecipano: le società partner del Progetto (Engineering Ingegneria Informatica con la dottoressa Lina Alberico e Arthur D. Little con il dottor Francesco Signore), il professor Settimio Ferlisi, docente di geotecnica all’Università degli studi di Salerno, il generale dei Carabinieri Pasquale Lavacca e l’architetto Fabio Guerriero, presidente del Parco Monti Picentini; al tavolo è prevista inoltre la partecipazione del senatore irpino Enzo De Luca, già segretario della Commissione permanente Territorio e Ambiente del Senato della Repubblica tra il 2008 ed il 2013.

Le aziende che hanno partecipato al progetto sono rappresentate dal seguente Raggruppamento Temporaneo di Impresa: Engineering Ingegneria Informatica, Arthur D. Little, TIM, HSPI, Consorzio Datum, Municipia. Altre aziende – che hanno lavorato su altri progetti sono: Fastweb (rete in fibra ottica dei Carabinieri), Infordata (Infrastruttura abilitante) e Seti Telecom (Sensoristica IoT).