“Grande rispetto per la vera rivelazione della Lega Pro, noi avremo le nostre contromisure”

0
903

Ultima conferenza pregara del girone d’andata per mister Ezio Capuano che, con il suo Avellino, è pronto a sfidare un Monopoli Calcio lanciassimo nei piani alti della classifica di Lega Pro, girone C.

“Inutile enfatizzare la forza dei nostri prossimi avversari – ha dichiarato mister Ezio Capuano – sono senza dubbio la rivelazione più importante del campionato ed è una grandissima sfida chiudere il girone d’andata a casa loro. Dal canto nostro ci arriviamo con qualche acciacco, ai quali si è aggiunto qualche problema per i centrocampisti Rossetti e Silvestri. Tuttavia non ci fasciamo la testa, come sempre non cerchiamo alibi e non saremo vittima sacrificale”.

Su un possibile cambio di modulo: “l’allenatore non è un masochista, se dovessero mancare elementi di riferimento per la struttura tattica che in queste settimane ci ha dato buoni frutti, è normale provare degli accorgimenti che vengano incontro alle nostre esigenze. La nostra rosa non è numerosissima,  questi ragazzi stanno facendo qualcosa di straordinario e stanno andando oltre anche il dolore fisico. Grazie alla loro disponibilità studieremo le opportune contromisure e non ci faremo trovare impreparati”.

“La settimana è comunque stata eccellente sotto il profilo del lavoro – ha continuato Capuano – abbiamo fatto ottimi allenamenti anche in condizioni meteorologiche non certo favorevoli. Resto dell’idea che, sopratutto per ragazzi giovani, è più difficile gestire la vittoria che la sconfitta, ma stiamo maturando. Gerarchie? Non esistono, esiste la meritocrazia”.

In conclusione, un passaggio sulla visita all’Abbazia di Montevergine“è stata un’emozione unica ed indescrivibile. Ho avuto modo di vedere luoghi meravigliosi e provare una grande sensazione di benessere interiore. Una maniera in più per sentirmi legato a questo territorio”.