I Giardini sottocosta, una rotta blu per itinerari verdi

0
349

AVELLINO -E’ un viaggio alla scoperta dei più bei giardini affacciati sul mare nostrum quello che consegna la scrittrice Nicoletta Campanella con il volume “I Giardini Sottocosta. Una rotta blu per itinerari verdi”, edito da Nicla Edizioni, nella collana Le Guide di Nicla. Domani, alle 17.30, la presentazione presso il Circolo della Stampa di Avellino. In Campania, sono sette i giardini “sottocosta” raccontati nel volume.
Campanella parte dalla consapevolezza dell’esistenza di un turismo che guarda e osserva dal mare le bellezze del territorio, ed è proprio a loro che la scrittrice Nicoletta Campanella ha voluto dedicare un itinerario che racconta i più interessanti tesori botanici affacciati sul mare.

Nicoletta Campanella è testimonial di un inedito genere editoriale da lei stessa creato con la Nicla Edizioni casa editrice d’arte nata intorno alla community dell’Horticultural System italiano.
Protagonista l’affascinante mondo dei giardini storici, del gardening e della girandola dei coloratissimi flowers show che si snodano negli spazi verdi più belli d’Italia e dove puntualmente la scrittrice incontra il pubblico per promuovere la cultura del verde e l’arte del giardinaggio ai più alti livelli.
Volto noto grazie alle numerose apparizioni in TV, la scrittrice è anche una studiosa del costume e della moda ispirata al floreale e da esperta gardenteller è una inesauribile fonte di storie e di curiosità botaniche.

Dopo il “varo” avvenuto la scorsa estate al Club Nautico di Viareggio, il libro fa tappa domani pomeriggio ad Avellino al Circolo della stampa. L’incontro è organizzato dal Garden Club Verde Irpinia, sempre attente alla valorizzazione del paesaggio e del patrimonio naturalistico del territorio. Insieme all’autrice, Nicoletta Campanella, partecipano Gabriella Barra, Presidente del Garden Club e il giornalista Pierluigi Melillo.

Con i “Giardini Sottocosta” Nicoletta Campanella porta il lettore dal ponente ligure alla piccola Vienna sul mare passando per le Cinque Terre, l’Argentario, la Costiera, il Conero, il Delta del Po e le isole. Ogni giardino è corredato di tutte le informazioni per prenotare una visita ed è segnalato il relativo approdo.
In Campania ad esempio sono sette i giardini affacciati sul mare, raccontati nel volume. Ne fanno parte scrigni botanici che rappresentano quanto di più bello ed affascinante la natura possa regalare lungo le coste mediterranee: da Villa Rosebery al Real Bosco di Capodimonte a Napoli, Villa Tre Ville a Positano, i Giardini di Villa Cimbrone a Ravello, il giardino della Minerva a Salerno fino alle spettacolari fioriture tropicali dei Giardini la Mortella ad Ischia e l’incantevole belvedere di Villa San Michele a Capri.
Il libro dedicato ai Giardini Sottoscosta è anche l’occasione di una lenta lettura per ripercorrere, come chiarisce l’autrice, le origini e l’invenzione della Villeggiatura italiana. Tutti i siti sono visitabili e raggiungibili via mare seguendo la linea di rotta consigliata, con l’approdo ai porti di prossimità che sono indicati.