IIA, dal sindaco di Grottaminarda appello all’unità

0
376

Valle Ufita. Un appello a sindaci e sindacati parte dalla cittadina ufitana.” Dobbiamo essere-dice il primo cittadino di Grottaminarda, Marcantonio Spera-tutti uniti, per salvare Industria Italiana Autobus, soprattutto in questa fase”. E,sopratutto,”ascoltare il grido di dolore” che arriva dalle tute blu dello stabilimento flumerese. Spera, che è statocall’ultima manifestazione di Roma, insieme al presidente della Provincia, Rizieri Buonopane, è ad una consigliera comunale di Mirabella Eclano, è convinto che”i sindaci del territorio dovranno fare qualcosa e mobilitarsi”. Conferma la sua vena”barricadera”, Marcantonio Spera, e per questa ragione, dice”basta agli indugi, alle ipocrisie e ai giochi di palazzo”. Le assunzioni alla IIA, che hanno suscitato molte perplessità, visto bilancio momento non florido, per usare un eufemismo, che sta attraversando,”se davvero serviranno per fare gli autobus, allora va bene, ma se con questo modo vogliono sopire le proteste, ls situazione non farà altro che peggiorare”. E per fermare questo ingranaggio è necessario l’intervento della politica.”Per non dimenticare quello che questa fabbrica doveva essere e si sta facendo di tutto perché non lo sia”. Intanto, dalle parti di valle Ufita attendono di conoscere quale gruppo subentrerà all’uscente Leonardo dal gruppo di maggioranza. Sembra che Civitillo stia perdendo quota a favore del”supergruppo” formato da Gruppioni e Stirpe.

Giancarlo Vitale