Il centro sportivo torna in mano al Comune

0
663

In un’ordinanza firmata dal colonnello Michele Arvonio, è stata disposta “in via amministrativa, il rilascio immediato e la riconsegna del centro natatorio comunale per il giorno ed orario da stabilire”. I giudici hanno ora «respinto l’istanza cautelare relativa sia al ricorso introduttivo che ai motivi aggiunti, dando atto della legittimità dei provvedimenti impugnati, che oggi risultano validi ed efficaci». Il colonnello aggiunge che «la revoca e il recesso si applicano anche quando gli elementi relativi a tentativi di infiltrazione mafiosa siano accertati successivamente alla stipula del contratto». 

Il centro sportivo andrebbe quindi liberato entro 30 giorni. La Polisportiva in capo al gruppo Cesaro che detiene l’impianto natatorio comunale non ne ha più i titoli e deve obbligatoriamente sgombrare il campo e restituire la struttura al Comune di Avellino.