Il “Deserto di sale” di Andrea Pinto tra versi e musica

Il 29 giugno la presentazione al Circolo della stampa

0
422

Un microcosmo che diventa spazio in cui andare alla ricerca della bellezza, in cui cantare un amore più forte di ogni ipocrisia. E’ la raccolta di canzoni e poesie “Deserto di sale” di Andrea Pinto, edita da Terebinto. Sarà presentato il 29 giugno, alle 18, al Circolo della stampa di Avellino. Modererò il dibattito Gianluca Amatucci. Il reading sarà a cura di Luca Gatta. Andrea Pinto, sotto contratto con la famosa etichetta discografica ucraina Moon Records, di Kiev, (che tra i suoi artisti vanta anche Jamala, vincitrice dell’Eurovision 2016) accoglie nella sua produzione musicale un gran numero di influenze quali il folk, il country, il grunge, il metal.  L’arte diventa per lui “strumento di protesta contro un materialismo che ci divora giorno dopo giorno, la musica diventa così strumento di emancipazione”. “Deserto di sale” si affianca alla sua silloge di poesie dal titolo “Senza titolo, tempo, senso e soluzione”, prodotta e pubblicata dalla casa editrice Nulla die