Il generale Borreca racconta “Il conflitto Israele-Hamas. Guerra e pace in Terra Santa”

0
151

E’ dedicata a “Il conflitto Israele-Hamas. Guerra e pace in Terra Santa” la conferenza che il Generale di divisione (aus.) Attilio Claudio Borreca terrà nell’ambito del ciclo di incontri curati dalla giornalista Eleonora Davide per l’Accademia Concorsi Militari di Avellino di Davide Totaro, sui temi caldi della nostra storia.

Venerdì 22 marzo, alle 18, presso l’Accademia Concorsi Militari di Avellino (via Capozzi, 28, di fronte all’ASL di Avellino) a dialogare con il relatore sarà il giornalista e scrittore Gianluca Amatucci.

Parteciperanno le Associazione Militari: Nazionale Il Fante, Nazionale Carristi d’Italia-BN, Nazionale Marinai d’Italia, Nazionale Combattenti e Reduci, Unione Nazionale Ufficiali in Congedo, Amici della Polizia. Oltre al Quotidiano online WWWITALI e Irpinia in Biblioteca.

«La necessità, ora più che mai, di informarsi da fonti competenti e autorevoli, ci ha convinti a creare momenti di incontro sui temi di attualità che interessano in particolare la sicurezza del nostro Paese e del nostro futuro. Grazie alla generosa partecipazione del Generale Borreca, che ha già partecipato in veste di relatore, con una sua testimonianza dell’impegno italiano nelle missioni internazionali di pace, all’incontro che il mese scorso abbiamo dedicato, qui in Accademia, alle Giornate della Memoria e del Ricordo, venerdì ascolteremo con piacere il suo punto di vista sul conflitto Israele-Hamas.» Questa la dichiarazione del direttore dell’ACM Giuseppe Totaro.

Attilio Claudio Borreca, Generale di Divisione dell’Esercito Italiano, dopo aver frequentato l’Accademia Militare di Modena, è stato pilota di elicotteri. Laureato in Scienze Strategiche all’Università degli Studi di Torino e in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Trieste. Ha frequentato l’Istituto Alti Studi della Difesa ed è autore di numerosi articoli. Ha ricoperto numerosi incarichi tra i quali comandante della Brigata “Pinerolo”, comandante del contingente Nazionale in Kosovo, comandante del Raggruppamento Unità Addestrative, comandante logistico dell’Esercito per il sud Italia.  Altre missioni lo hanno portato in Albania e Bosnia-Erzegovina. Vanta diversi riconoscimenti, sia nazionali che esteri, per la sua carriera militare come: la Medaglia Militare d’oro al Merito di lungo comando, la Medaglia Militare Aeronautica per lunga navigazione aerea, le Medaglie commemorative per la partecipazione a operazioni di pace, per la salvaguardia delle libere istituzioni e mantenimento dell’ordine pubblico, per la partecipazione alle operazioni di soccorso alle popolazioni. È Cavaliere Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.