Il realismo scientifico nel pensiero desanctisiano, la tavola rotonda alla Biblioteca provinciale

A partecipare al confronto gli studiosi Iermano, Granese e Malavasi

0
245
E’ dedicata al Realismo scientifico nel pensiero desanctisiano la tavola rotonda in programma il 28 marzo, anniversario della nascita di Francesco De Sanctis – (nacque a Morra Irpino, dal 1933 Morra De Sanctis, il 28 marzo 1817), alle ore 17.30, nella Sala Penta della Biblioteca Provinciale “Scipione e Giulio Capone”. Punto di partenza della riflessione il realismo, tra i temi di fondo della riflessione filosofica e critica del grande maestro. Sull’argomento si confronteranno i professori Alberto Granese, Toni Iermano, Massimiliamo Malavasi. Coordinerà il dibattito , direttore di Ottochannel.
La serata si concluderà con la visita guidata alla importante mostra documentaria “Atomi erranti. Francesco De Sanctis e la cultura della modernità, Manoscritti, libri e opuscoli desanctisiani” curata da Toni Iermano, professore ordinario di Letteratura italiana all’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale, noto desanctisiano di lungo corso.  L’esposizione raccoglie preziosi autografi del fondo De Sanctis – fra questi i discorsi della Prima Scuola di Vico Bisi, le lettere del periodo calabrese, la prefazione alle di Luigi Settembrini, la traduzione dal tedesco di alcune scene della seconda parte del ℎ, realizzata durante la lunga detenzione carceraria nella umida cella di Castel dell’Ovo, tante lettere dall’esilio (a Filippo Capone e al padre Alessandro), i formidabili saggi leopardiani, il ms. di -, rarità bibliografiche e fotografie del tempo sono esposti nelle storiche sale e nella galleria della Biblioteca “Capone”.  La mostra, inaugurata il 21 ottobre 2023, chiuderà il 31 agosto 2024.