Il terremoto del 23 novembre 1980 in cifre

0
424

PER NON DIMENTICARE.

Magnitudo 6.8 gradi Richter.

Durata 1 minuto e 30 secondi.

Area colpita circa 16.000 kmq.

2735 morti.

8850 feriti.

300.000 senza tetto.

687 comuni danneggiati per circa 6.000.000 di abitanti.

37 comuni del cratere rasi al suolo.

314 gravemente danneggiati.

29 miliardi di euro  stanziamento totale da parte dello Stato così suddiviso: fino al 1992, quindi in 12 anni 25 miliardi e 800 milioni pari all’89%; dal 1992 al 2008 (16 anni) 3 miliardi e 200 milioni  pari all’11%; dal 2008 al 2022 (13 anni) zero euro.

Per esigenze abitative ai comuni  sono stati stanziati 12 miliardi e 300 milioni di euro pari a circa il 40%.

Edilizia speciale residenziale di Napoli finanziamento di 8 miliardi e 100 milioni

Restanti 8 miliardi e 600 milioni di euro per emergenza, aree industriali, ecc.

Totale stanziamento attualizzato: al 2008 47.50 mld, mentre al 2021 (indice istat) 55.01 mld euro.

Esigenze ancora esistenti: Campania 1 miliardo e 400 milioni, Basilicata 600 milioni, per un totale di 2 miliardi.

Fondi ancora disponibili in Banca d’Italia al 31 dicembre 2021 pari a 120 milioni; fondi ancora da trasferire dalla Regione ai comuni 70 milioni; fondi ancora da trasferire, per un successivo riparto, dallo Stato alla Regione Campania circa 73 milioni di euro.