“Stati generali della Zeza Off”, l’appuntamento

0
564

IL 22 FEBBRAIO 2020 LA CITTA’ DI CAPRIGLIA IRPINA OSPITA LA KERMESSE “STATI GENERALI DELLA ZEZA OFF “ una tendenza culturale che va dalle attività di laboratorio allo studio delle maschere, dal dibattito alla rappresentazione delle Zeze, dei carnevali e delle mascherate irpine, per offrire una diversa lettura dei fatti culturali, dei drammi e rituali festivi di cui il nostro territorio è particolarmente ricco.

LA ZEZA IN IRPINIA UN’ESPERIENZA RITUALE. L’INIZIATIVA, PATROCINATA DAL COMUNE DI CAPRIGLIA E’ DI CARATTERE STRETTAMENTE CULTURALE E SCIENTIFICO E TENDE A VALORIZZARE QUELLE CHE SONO LE TRADIZIONI CARNEVALESCHE DI QUESTO TERRITORIO.BEN VENGA , QUINDI,IL CORAGGIO DA PARTE DA AMMINISTRATORI COME IL SINDACO DI CAPRIGLIA IRPINA NUNZIANTE PICARIELLO ED IL PRESIDENTE FELICE SCOZZESE DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE LA ZEZA DI CAPRIGLIA IRPINA CHE SI SONO DETTI , DA SUBITO, ENTUSIASTI DELL’INIZIATIVA CHE MIRA A RIPORTARE LA CENTRALITA’ DEL LUOGO DI ORIGINE IN CUI NASCE L’AZIONE TRAGICOMICA DELLA ZEZA E DELLA FESTA DEL CARNEVALE FAVORENDO LA RI-CONTESTUALIZZAZIONE CHE PERMETTE LA RINASCITA DEI PAESI E DEI LUOGHI INTERESSATI NON SOLO DAL PUNTO DI VISTA CULTURALE MA ANCHE DA QUELLO SOCIO-POLITICO INVERTENDO UN TREND ANGOSCIANTE DI DIS-ABITAZIONE DELLE PERIFERIE. STATI GENERALI DELLA ZEZA , SI PONE ALL’ATTENZIONE DI TUTTI I PARTECIPANTI COME MOMENTO DI RIFLESSIONE SULLE STRATEGIE, OMESSE ED EVITATE SINORA, DA METTERE IN CAMPO ED OFFRIRLE AL RILANCIO SERIO DELLA CULTURA DEL CARNEVALE E DEL DRAMMA COMICO-FARSESCO. LA GIORNATA DEL 22 FEBBRAIO SI APRIRA’ CON IL CONVEGNO ALLE ORE 10:00 ““STATI GENERALI DELLA ZEZA OFF “ LA ZEZA IN IRPINIA UN’ESPERIENZA RITUALE. A SEGUIRE LABORATORI ARTISTICI ,INFO-POINT A CURA DEL COLLETTIVO “FIGLIE DI ARTEMIDE”- CON VISITE GUIDATE NEL CENTRO STORICO DI CAPRIGLIA IRPINA E SPETTACOLO- ESIBIZIONE FINALE DELLA ZEZA D CAPRIGLIA IRPINA – ZEZA DI CESINALI – ZEZA DI MONTEFORTE IRPINO – ZEZA DI POMARICO (MT).

DIREZIONE ARTISTICA E COORDINAMENTO SCIENTIFICO A CURA DI ALESSIA SCOZZESE E VALERIO RICCIARDELLI.