In giro con un grosso coltello, fermato

0
447

I Carabinieri della Compagnia di Baiano hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria un trentenne ritenuto responsabile del reato di “Porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere”.

I fatti si sono svolti nel corso della nottata ad Avella: durante un posto di controllo, la pattuglia dell’Aliquota Radiomobile ha fermato l’uomo, proveniente dalla limitrofa provincia di Napoli, alla guida di un’autovettura.

Insospettiti dall’inspiegabile nervosismo manifestato dal predetto, i Carabinieri hanno approfondito l’accertamento. E all’esito della perquisizione, nell’abitacolo del veicolo gli operanti hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro un grosso coltello da macellaio, occultato sotto al sedile di guida.

Alla luce delle evidenze emerse, per il trentenne -che, opportunamente interpellato, non era in grado di fornire una valida giustificazione in merito al porto del coltello- è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di cui all’articolo 4 della legge 18 aprile 1975, n. 110.