Incassa l’assegno dopo averne alterato i dati, 50enne nei guai

0
718

I Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano, a termine di un’attività
d’indagine, hanno denunciato in stato di libertà un 50enne di Napoli
ritenuto responsabile dei reati di truffa e ricettazione.

L’attività investigativa avviata dai militari della Stazione di Frigento
prendeva spunto dalla denuncia presentata da una persona di Sturno che da
alcune settimane non vedeva recapitarsi un assegno a titolo di rimborso da
parte di una nota società fornitrice di energia elettrica.

Gli accertamenti effettuati dai militari dell’Arma, permettevano di risalire
all’identità del malfattore che, con modalità ancora da accertare, era
riuscito ad impossessarsi dell’assegno e ad alterarne i dati anagrafici del
destinatario ivi impressi. Successivamente, recatosi presso un istituto di
credito, incassava la somma di circa 1.300 euro.

Alla luce delle evidenze raccolte, per il predetto è scattato il deferimento
alla Procura della Repubblica di Avellino.