Inchiesta al comune di Avellino, depositato il Riesame per il sindaco Festa

Intanto dopo il caso appalti si è celebrato oggi tra sorrisi e apparente serenità il primo consiglio comunale

0
548

Celebrato  ad Avellino  il primo consiglio comunale dopo i primi sviluppi della maxi inchiesta della Procura, che vede coinvolto  il sindaco Gianluca Festa, due dirigenti e un consigliere comunale.

In un clima di sorrisi e apparente serenità non è passato inosservato  l’abbraccio tra il sindaco Festa e il consigliere comunale del gruppo “Davvero” coinvolto nell’inchiesta.Tema  al vaglio  dell’assise  il tema dell’urbanistica, ma non è  mancato un passaggio sugli ultimi sviluppi giudiziari.  A farlo il consigliere  Francesco Iandolo, che ha sottolineato  la necessità  di fare chiarezza “su una vicenda dagli aspetti inquietanti” Intanto sul fronte giudiziario l’avvocato Luigi Petrillo  ha impugnato dinanzi  al Riesame il decreto di sequestro  dei PC e dei telefoni,notificato al sindaco di Avellino, Gianluca Festa e firmato dal pm Vincenzo Toscano. Ora si attende la fissazione  dell’udienza.