Inchiesta sul clan Partenio, Morano si autosospende dalla Lega

0
733

Dopo l’arresto di Damiano Genovese, figlio del boss dell’omonimo clan, una nuova tegola si è abbattuta sulla Lega di Matteo Salvini. Anche Sabino Morano, leader leghista in Irpinia, infatti figura tra le 17 persone indagate a piede libero nell’inchiesta della Dda di Napoli e della Procura di Avellino che, all’alba di questa mattina, ha portato all’arresto per associazione camorristica di 23 persone di Avellino, Mercogliano e Monteforte, del cosiddetto “Nuovo Clan Partenio”. Secondo l’ordinanza della Dda di Napoli, Morano e gli altri indagati sono considerati «ricollegabili, anche per interposta persona, al gruppo delinquenziale».

A seguito di ciò, il coordinatore della Lega Irpina, Sabino Morano, si è autosospeso dal suo incarico. Morano ha inviato la sua decisione alla segreteria del Carroccio, in attesa di chiarire la sua posizione dinanzi alla magistratura.