Inps, la Guida in sette passi per le donne vittime di violenza di genere

“Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”. Le Iniziative presso la Direzione regionale INPS della Campania

0
391

In occasione della “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, presso la sede della Direzione regionale Campania, si è svolto venerdì l’incontro di approfondimento e sensibilizzazione sul tema dal titolo “Voci Soffocate: la forza delle donne nella lotta contro il Femminicidio”.

Nel cortile del palazzo D’Aquino di Caramanico, aperto al pubblico, è stata allestita un’esposizione di opere evocative sul tema, intitolata «The Cage», curata da Francesca Cantiello della Direzione regionale Campania e di opere provenienti dal Liceo Artistico di Napoli in cooperazione con l’Associazione Culturale Amici del LAN: la mostra è accompagnata dalle «Voci narranti» di Antonella Stefanucci e delle allieve del corso di recitazione di CinemaFiction.

Ad aprire la giornata, che ha visto come moderatori l’avvocato Domenico Ciruzzi e l’avvocato Giuliana Cavalcanti, i saluti di Benedetta Dito, Direttore regionale Campania e dell’assessore comunale Chiara Marciani.

A seguire le emozionanti letture di passi di letteratura e di poesia, interpretate dall’attrice Antonella Stefanucci e dal toccante ricordo di quanto accaduto a Melania Rea, testimoniato dalla famiglia presente all’evento.

Il Direttore centrale delle Risorse umane dell’INPS, Giuseppe Conte, ha illustrato l’impegno dell’Istituto nel contrasto alla violenza di genere e il magistrato del Tribunale di Napoli, Linda D’Ancona, è intervenuta descrivendo alcune delle norme del Codice Rosso e sottolineando l’importanza del confronto tra gli operatori del sistema giudiziario e i familiari delle vittime.

Nel corso della mattinata, sono state esposte le iniziative messe in campo dall’INPS nella lotta alla violenza sulle donne ed in particolare la Guida in 7 passi per donne vittime di violenza di genere che ha l’obiettivo di far conoscere le tutele e i servizi che l’Istituto può offrire alle donne vittime di stalking, violenza e altri abusi. Sono stati inoltre presentati i risultati del progetto «Protagonismo maschile conto la violenza di genere» appena concluso nel Coordinamento metropolitano di Napoli, con l’obiettivo di coinvolgere i dipendenti INPS uomini e ascoltare il loro punto di vista per contrastare e prevenire ogni forma di violenza.

All’evento erano presenti Ettore Acerra, direttore generale dell’USR Campania, Barbara Palmieri, dirigente dell’USR Campania e il dirigente scolastico del LAN, Simona Sessa che hanno accompagnato una rappresentanza di studenti del Liceo. Tra questi, Ross e Fabio hanno testimoniato l’impegno della scuola sul tema della violenza di genere e riportato alla platea la forte emozione vissuta dagli studenti dopo la morte di Giulia, che ha rievocato in loro il ricordo dell’uccisione, per mano del marito, della docente del LAN, Ornella Pinto.

La Presidente dell’Osservatorio sul Fenomeno della violenza sulle Donne della Regione Campania, Rosaria Bruno, ha ricordato le iniziative messe in campo in collaborazione con le amministrazioni locali nel corso degli anni, evidenziando la necessità che gli enti e le associazioni lavorino insieme per generare una cultura del rispetto nelle giovani generazioni, nella convinzione che solo così si possa eradicare il fenomeno della violenza contro le donne.

Ha concluso i lavori, Maria Giovanna De Vivo, Presidente del CUG INPS che ha sottolineato l’esigenza di cambiare la prospettiva sul tema della violenza di genere “affinchè tutti, soprattutto gli uomini, sentano la responsabilità sociale, non la colpa, ma la responsabilità del non lasciar correre, non intervenire e non utilizzare stereotipi di genere”.

L’INPS, su iniziativa del CUG, in questa giornata ha realizzato su tutto il territorio nazionale significative iniziative di sostegno e di sensibilizzazione alla lotta contro la violenza sulle donne e per l’occasione le sedi dell’INPS, anche quelle della Campania, hanno illuminato di rosso le proprie facciate esterne.