Intesa fra Ato Rifiuti e “Nessuno tocchi l’Irpinia”

0
749

Si è concluso con unanime soddisfazione per la volontà comune di proseguire lungo un percorso di dialogo e collaborazione il confronto tra il presidente dell’Ato Rifiuti Vittorio D’Alessio ed i rappresentanti del coordinamento “Nessuno tocchi l’Irpinia”. Il numero uno dell’ente di collina Liguorini ed i consiglieri presenti, Jessica Tomasetta, Francesco Masi e Luigi Cella, hanno ascoltato molto interessati la posizione dei rappresentanti del coordinamento che si oppongono alla realizzazione di un impianto di compostaggio nel comune di Chianche. Il presidente ha confermato la volontà di ascoltare le parti interessate, al fine di avere tutti gli elementi per assumere la migliore decisione nell’interesse dei cittadini e delle comunità. D’Alessio ha ribadito a chiare lettere la necessità di definire, in tempi brevi, una decisione in merito all’impiantistica al fine di arrivare al completamento del ciclo integrato dei rifiuti entro i confini provinciali. Nel contempo, ha comunque rassicurato rispetto all’assenza di posizioni precostituite e assunte per qualsivoglia interesse ribadendo, di contro, l’impegno ad assumere una decisione che possa avere la più ampia condivisione e che sia l’apice di un percorso di trasparenza e di confronto. Per il coordinamento “Nessuno tocchi l’Irpinia” erano presenti al tavolo il responsabile Ranieri Popoli, il consigliere comunale di Altavilla Irpina Carmine Camerlengo ed i sindaci di Montefusco e Petruro Irpino, Gaetano Zaccaria e Giuseppe Lombardi.