Ipotesi turbativa d’asta, sequestrato il computer di Roberta Santaniello

0
564

Inchiesta ospedali covid, la Procura ha sequestrato cellulare e computer dell’ingegnere Roberta Santaniello, esponente di spicco del Partito Democratico e dell’ufficio gabinetto della giunta regionale della Campania, ma anche dell’unità di crisi allestita per far fronte alla crisi sanitaria in regione. L’avvocato Raffaele Bizzarro, suo legale di fiducia: “È serena e amareggiata al tempo stesso. Tranquillissima per la funzione ricoperta in seno all’unità di crisi, un ruolo all’insegna della trasparenza, senza mai esondare nella definizione di procedimenti amministrativi”.

L’ipotesi mossa dall’accusa è quella di turbativa d’asta. Coinvolti nell’inchiesta anche il dirigente Asl Napoli  Ciro Verdoliva, Luca Cascone, consigliere regionale, e di Soresa Corrado Cuccurullo.