Isochimica, via il silos dei veleni da Borgo Ferrovia

0
1605

“Oggi si compie un grande passo in avanti per la città di Avellino. Il silos grande, che svettava al di sopra dei cancelli della ex Isochimica ed era visibile da tutto Borgo Ferrovia e da buona parte della città, adesso non c’è più. La bestia è stata abbattuta”. Sono le parole emozionate, ma determinate, dall’assessore all’ambiente del Comune di Avellino, Augusto Penna nel giorno della rimozione della torre gigante che ha avvelenato per decenni lo stabilimento. I lavori fanno parte dell’intervento di bonifica e messa insicurezza dell’ex impianto iniziato lo scorso anno, appaltati alla ditta “Pmt Ecologia”. Sono stati già stati rimossi,e portati nell’impianto di smaltimento finale autorizzato di Collegno,il silos minore, alto 14 metri, la gru, e 30 cubi di cemento contenti amianto friabile, per un peso complessivo 81.95 7kg. Il taglio con il calo a terra delsilosgrande, alto oltre 20 metri, avvenuto ieri mattina, costituisce l’intervento più complesso e significativo dell’attività complessiva.Le operazioni sono iniziate alle prime luci dell’alba di ieri e proseguite per almeno cinque ore, sotto la supervisione dello stesso Penna e del responsabile del progetto di risanamento, Michelangelo Sullo.