La Repubblica delle bolle, tra degustazioni e musica

Oggi il brindisi augurale alla presenza di autorità, produttori e organi di informazione. Tra i mattatori Francesco Di Bella

0
442

Si accendono i riflettori sulla prima edizione de La Repubblica delle Bolle. L’appuntamento si svolgerà presso le storiche cantine A.Ma. di Avellino a partire dalle 18 di domani, 21 aprile, e si concluderà nella serata di martedì 25 aprile, e rappresenterà l’occasione, per curiosi ed appassionati, di degustare bollicine provenienti da ogni angolo del mondo.

In mattinata, nei locali della struttura, si è tenuto il brindisi augurale alla presenza di autorità, produttori e organi di informazione.

Tra gli altri, il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, la vicesindaco con delega al Turismo, Laura Nargi, il vicepresidente della Provincia, Girolamo Giaquinto, una rappresentanza degli eredi Mastroberardino (titolari della struttura), il presidente di Ais Campania, Tommaso Luongo, il presidente di Assoenologi, Roberto Di Meo, il presidente di Visit Irpinia, Alessandro Graziano. E ancora, rappresentanti delle aziende irpine che hanno aderito all’iniziativa, come Ferrante Di Somma (Cantine Di Marzo), Rosanna Petrozziello (I Favati) e Federico Cennerazzo (Cantine Cennerazzo) e delegati della Sovrintendenza.

«La Repubblica delle Bolle –afferma Graziano- è una iniziativa nella quale crediamo molto e che ci consentirà di spalancare le porte dell’Irpinia ad un’utenza proveniente in larga parte da fuori regione. Poter parlare di vino, e in particolare di bollicine, in una struttura storica ed affascinante come le cantine A.Ma., poi, rappresenta per noi un vero e proprio privilegio». Da parte di Graziano, dunque, un ringraziamento alle istituzioni, «Regione, Provincia e Comune di Avellino, che hanno patrocinato l’iniziativa, all’Associazione sommelier per la collaborazione, agli eredi Mastroberardino per la disponibilità e, soprattutto, ai produttori locali che hanno voluto starci vicino, credendo nella bontà di un’iniziativa che, ne sono assolutamente certo, nei prossimi anni potrà solo crescere».

Dalle masterclass con esperti del settore insieme a Sommelier Campania agli appuntamenti di , una serie di serate evento in cui il talento degli artisti sarà valorizzato da una moltitudine di candele che li circonderanno sul palco, creando un’atmosfera intima e potente. Inoltre, tutte le sere ci saranno delle esperienze immersivi di sonorizzazione delle sale di degustazione, seguendo la provenienza delle bottiglie. Il 21 aprile di scena uno dei simboli del cantautorato irpino, Angelo di Falco, in arte G.B. Husband. Il 22 april Sessioni di musica creativa con Eva di Iorio, Davide Russo e Giuseppe Vietri. Il 23 aprile arriva Francesco Di Bella, leader dei 24 Grana. Francesco ha recentemente aggiunto La Repubblica delle Bolle al suo giro e presenterà live tra le candele il suo ultimo progetto “Play with me”, un disco di rivisitazioni di canzoni del suo repertorio solista e di quelle con i 24 GRANA. Il 24 aprile Denise, live set. Il 25 aprile Gabriel Ambrosone, fisarmonica solo