L’Alta Velocità e le aree interne, opportunità per l’Irpinia

0
186
L’Ordine degli Architetti della provincia di Avellino plaude alla iniziativa promossa dal Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani – Sezione di Napoli, per aver organizzato il convegno che si terrà ad Avellino, venerdì 9 febbraio a partire dalle  ore 9.45 presso Villa Amendola, dal tema: L’alta velocità e le connessioni con le aree interne: una opportunità per l’Irpinia. Interverranno: Modestino Ferraro, preside CIFI Napoli, Erminio Petecca, presidente degli Architetti Irpini, Gianni Acerra, presidente dell’ordine degli ingegneri di Avellino, Gianluca Festa, sindaco di Avellino, Rizieri Rino Buonopane, presidente della provincia. Relazioneranno: Giuseppe Cirillo, RFI direzione investimenti, sul tema “La nuova linea AV/AC Napoli-Bari“, Carlo Rollo, responsabile servizi tecnici Webuld sul tema “Tratta Apice-Hirpinia aspetti tecnici dell’opera“, Marco Ricci, costruction ditector consorzio Hirpinia, tratterà di “Caratteristiche generali delle TMB EPB utilizzate per lo scavo delle gallerie di linea“, Ciro Napoli, RFI direzione investimenti, parlerà di “Lavori di elettrificazione e riclassificazione della linea SA AV BN”Federico Bargone ed Enrico Auletta, sbarch_Bargone architetti associati – Luciano Mauro, affronteranno il tema ” Italia city branding 2030 – Parco della stazione per un turistico sostenibile“, Tommaso Diomaiuta, FS sistemi urbani, sul tema “Il polo urbano del gruppo FS e la rigenerazione del territorio”. A proseguimento, nel pomeriggio a partire dalle ore 13.45 relazioneranno: Angelo Verderosa, dello studio Verderosa e Costructa consulting, sul tema: “Progetto di recupero delle stazioni della linea ferroviaria Avellino”-RocchettaAntonello Martino e Roberto Vangeli, direzione stazioni RFI, sul tema “Piano integrato stazioni: esempi di progetti in corso di realizzazione“, Alessandro Graziano, amministratore unico Visit Irpinia, parlerà di “Un esempio concreto di rifunzionalizzazione della stazione: il progetto Avellino scalo“, Alfonso Perna, responsabile mercato internazionale, sul tema: “La digitalizzazione open BIM delle nfrastrutture ferroviarie: geo digital twin”. Concluderà l’incontro Emma Buondonno, assessore all’urbanistica della città di Avellino, trattando il tema: “La regione policentrica tra Avellino, Salerno e Benevento“.
Si tratta di una importante giornata di studi – spiega il presidente Erminio Petecca – per far conoscere lo stato dell’arte, i ritardi sull’adeguamento, nonostante le potenzialità, delle infrastrutture su ferro in Irpinia e nel capoluogo. Il tema delle reti ferroviarie, racconta la storia del nostro territorio e rappresenta un aspetto ​fondamentale del paesaggio urbano che si evolve, il loro recupero e loro sviluppo richiedono una perfetta combinazione ‌di funzionalità e programmazione di visione strategica, tenuto conto della grande e unica opportunità determinata dalla programmazione di spesa dei fondi europei.L’