Lampedusa, mistero per la morte del poliziotto irpino Vittorio Infante

0
1164

Il cadavere del poliziotto di Napoli, ma originario di Borgo Ferrovia, scomparso da ieri sera a Lampedusa è stato trovato dai vigili del fuoco tra le rocce sottostanti al costone di Ponente. Il 31enne –  Vittorio Infante – era un assistente scelto aggregato della Scientifica, da circa una settimana in servizio all’hotspot di contrada Imbriacola. Sul caso sono in corso le indagini degli agenti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento.

All’alba un natante dei vigili del fuoco con a bordo quattro pompieri ha iniziato la perlustrazione via mare dirigendosi verso località Ponente. I vigili del fuoco hanno visto il corpo tra le rocce e hanno utilizzato un natante idoneo per potersi avvicinare il più possibile alla costa.

Forse si è trattato di un tragico incidente o forse un gesto volontario. Non è escluso che il giovane possa essersi sporto eccessivamente per ammirare lo scenario del costone di Ponente e potrebbe dunque essere scivolato da circa 140 metri d’altezza.