L’assessore Morcone chiude la tre giorni della festa del rifugiato a Sant’Angelo dei Lombardi

0
1606

Il comune di Sant’Angelo dei Lombardi si conferma punto di riferimento dell’accoglienza in alta Irpinia.

In occasione della giornata mondiale del rifugiato promossa dai centri Sai di tutta Italia promuove un momento di confronto tra le Istituzione ed Enti con il convegno ” Migrazioni e lavoro quali prospettive per una buona integrazione ” nel quale  l’assessore Marcone  sottolinea l’importanza e il valore strategico dei territori dell’alta Irpinia e dei piccoli comuni della Campania come motori dell’accoglienza e della solidarietà; in un momento storico dove la prospettiva sembra essere mandare i migranti un Ruanda.

L’ inclusione risulta essere la base per un modello di accoglienza volto al rispetto del retaggio socio culturale del migrante che diviene linfa vitale per costruire una società basata sul diritto.  In maniera molto incisiva l’assessore dichiara di: “non smettere di vergognarsi del decreto sicurezza”.

Il vicario del Prefetto la dott.ssa Giannitti ha presenziato all’inaugurazione della sartoria sociale 5.R realizzata dalla cooperativa di Comunità Stazione Goleto, elogiando il percorso di inserimento sociale della comunità afghana e migrante Irpinia che vuole riscattarsi. In seguito si è proseguito a visitare l’orto sociale della comunità presso il parco della memoria per concludere con la premiazione della squadra vincitrice del triangolare del triangolare di calcio.