Latina, scontro dopo la partita con l’Avellino: la Questura emette 10 Daspo

0
1664

Il Questore di Latina, nel quadro delle attività dirette a contrastare il fenomeno delle violenze in occasione di manifestazioni sportive, ha emesso in data 11 u.s. e notificato, anche per il tramite delle Questure di Avellino , n.10 provvedimenti di Divieto di Accedere a Manifestazioni Sportive (D.A.Spo.) ai sensi dell’art. 6 della Legge 401/1989 e successive modifiche.

I divieti, comminati in base alle singole condotte tenute dai tifosi durante i fatti, variano da anni 3 ad anni cinque, mentre per un tifoso della squadra ospite, la misura è stata adottata per anni cinque con obbligo di presentazione all’Autorità di P.S., essendo il medesimo già destinatario di precedente DASpo.

I predetti, al termine dell’incontro di calcio “Latina Calcio 1932 – U.S. Avellino 1912” svoltosi il 22.02.2022 e valevole per il campionato di Lega Pro Girone “C” tenutosi presso lo stadio D. Francioni di Latina, all’esterno del settore ospiti riuscivano ad eludere i cordoni delle Forze dell’Ordine posizionati a tutela dell’Ordine pubblico, affrontandosi tra opposte tifoserie con bastoni ed oggetti contundenti, sino a quando gli operatori di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, riuscivano ad arginare e separare le opposte tifoserie, ristabilendo l’ordine pubblico.

Al termine degli scontri, un tifoso pontino ricorreva a cure mediche presso il locale Ospedale Civile con prognosi di gg.7 s.c e un  agente di Polizia  del Reparto Mobile di Napoli, in servizio di Ordine Pubblico in occasione del citato incontro di calcio, nel tentativo di contenere i tifosi , veniva attinto alle spalle da un colpo con un oggetto contundente , per il quale necessitava di cure mediche presso il locale Ospedale Civile ove veniva refertato con gg.6 s.c.

Per tali fatti veniva inoltrata, a cura della locale D.I.G.O.S., apposita comunicazione di notizia di reato alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Latina.