L’Avellino vince a Potenza con un’ottima gara. Braglia tagliante su D’Angelo

0
680

Allo Stadio Alfredo Viviani l’Avellino batte in trasferta il Potenza per 3 a 1. Nel primo tempo gli ospiti cominciano bene la partita e riescono a passare in vantaggio al 32′ grazie alla rete messa a segno da Maniero. I padroni di casa non demordono ed acciuffano immediatamente il pareggio al 34′ tramite l’autogol siglato da Scognamiglio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nel secondo tempo il copione si ripete in maniera analoga a quanto ammirato nel corso della frazione precedente e Murano firma quindi il raddoppio per i Lupi al 53′, su assist di Aloi. Nell’ultima parte dell’incontro ci pensa il subentrato Micovschi a chiudere i conti in maniera definitiva all’84’. Biancoverdi a quota 39 in classifica, a pari punti con altre due squadre.

Frecciata sul calciomercato al termine della gara. “Conosco un solo D’Angelo, Nino D’Angelo, che è amico mio, altri non ne conosco”. Con questa battuta di mourinhana memoria, il direttore sportivo dell’Avellino Salvatore Di Somma ha commentato l’addio di Santo D’Angelo, di recente trasferitosi alla Reggiana.