Legambiente: il sindaco di Avellino verifichi sul cantiere di via Scandone

0
291

Il cantiere di via Scandone sta suscitando preoccupazioni diffuse, di cui si fa carico Legambiente Avellino – Alveare APS che chiede un intervento urgente del Comune, segnalazioni pervenute da parte dei cittadini residenti nella zona di via Scandone, via Tuoro, via Augusto Guerriero di Avellino e aree limitrofe.

Il cantiere in questione, tra via Carlo Barbieri n. 9 e la Strada comunale Cappuccini (Via Bonatti), ha sollevato numerose preoccupazioni tra i residenti della zona – dicono da Legambiente – “a causa della mancanza di chiare indicazioni riguardanti l’opera in corso, nonché per la possibile installazione di un’antenna/ripetitore senza le dovute autorizzazioni e in prossimità di strutture sensibili come l’Ospedale Moscati di Avellino e il Liceo Scientifico di via Scandone”.

Il Presidente dell’Associazione Legambiente Avellino – Alveare APS, Antonio Di Gisi, ha dichiarato: “È fondamentale che il Comune di Avellino intervenga prontamente per verificare la regolarità del cantiere e delle relative autorizzazioni, nonché per sospendere immediatamente i lavori in corso al fine di tutelare la salute dei cittadini e l’ambiente circostante. Chiediamo un’azione tempestiva da parte delle autorità competenti per affrontare questa situazione critica e garantire il rispetto delle normative ambientali e urbanistiche”.

Legambiente Avellino – Alveare APS e il Comitato Spontaneo dei Cittadini Residenti rimangono a disposizione per ulteriori informazioni e collaborazioni in merito alla vicenda.