“L’obiettivo era di uccidere anche la moglie e l’altra figlia di Aldo”

0
1128

Omicidio ad Avellino – L’analisi dei messaggi tra i due giovani rilevano quanto si era già sospettato: i due non solo avevano premeditato l’omicidio di Aldo Gioia, ma prevedevano una vera e propria strage. L’obiettivo, infatti, era quello di uccidere anche la moglie e l’altra figlia di Gioia, scampate dalla tragedia.

Queste sono le confessioni fatte dai due, dopo ore di interrogatorie. Particolari sempre più inquietanti emergono da una vicenda che ha scosso l’intera città.