Luci in Altura, i boschi di Lioni trasformati in teatro naturale

0
424

Buona la prima e anche la seconda per Luci in Altura, la manifestazione tra i boschi di Gavitoni, a Lioni (AV), nel cuore del Parco dei Monti Picentini. Ambrogio Sparagna e Luca Pugliese i protagonisti della serata di sabato, coinvolte tutte le età e centinaia di persone in un teatro al naturale impreziosito dalle incredibili installazioni artistiche di Gianluca Capozzi, Angelo di Paolo, Antonio Sena, Eleonora Picariello e Irene Russo. Un bosco animato che in due anni è già diventato location per spettacoli e cultura. Domenica la manifestazione, che rientra nel progetto “Il treno degli eventi”, si è chiusa con il jazz di Martìn & Co. Sextet e con l’esibizione di Fabio Frignano.

Soddisfatto il sindaco Yuri Gioino: “Siamo felicissimi per la riuscita di un evento molto particolare. Ottima la risposta del pubblico, che ha dimostrato di apprezzare il connubio musica e natura. Inoltre, le installazioni artistiche sono state il fattore che ci caratterizza e che ha caratterizzato il weekend di Luci in Altura. Montagna resa effettivamente suggestiva e valorizzata – chiude Gioino – grazie alla direzione artistica di Antonio Sena e il lavoro di tanti. A nome degli organizzatori ringrazio, infatti, gli artisti e i musicisti presenti, le associazioni Santa Maria del Piano e Pubblica Assistenza Ruggiero-Della Sala, l’Ekoclub di Lioni, il presidente del Parco regionale dei Monti Picentini Fabio Guerriero, le forze dell’ordine, la Polizia municipale e l’associazione volontariato Alta Irpinia-Lioni per il servizio d’ordine, gli operai della Comunità montana, La Prediletta, la Pro Loco e il Forum dei Giovani”.

Le manifestazioni di Lioni non sono certo terminate. Comincia ora il periodo più intenso che porterà, tra altri artisti e appuntamenti, al concertone di Giusy Ferreri in piazza il 17 agosto.