Lupi, il Messina nel mirino

0
343

AVELLINO- Meno due all’appuntamento di Messina. L’Avellino di Massimo Rastelli ieri si è allenato in mattinata a Mercogliano (dopo il riscaldamento iniziale i calciatori hanno lavorato su situazioni tattiche specifiche e palle inattive concludendo la seduta con la classica partitella) per poi partire, dopo il pranzo, verso una località intermedia dove stamani effettuerà la rifinitura ed imbarcarsi successivamente per Messina.Jacopo Dall’Oglio,  Antonio Matera  e  Pasquale Pane hanno continuato il programma di terapie per smaltire i rispettivi infortuni, non hanno seguito la squadra e resteranno ad Avellino per continuare il percorso verso il recupero. Resteranno in Irpinia anche Fabio Tito (squalificato), Claudiu Micovschi (infortunato e sul mercato) e Jacopo Murano. Spicca soprattutto l’assenza di quest’ultimo tra i convocati: la punta ex Perugia con ogni probabilità settimana prossima lascerà la truppa biancoverde (Potenza e Picerno le destinazioni ad oggi favorite, ndc). Rastelli avrà dunque un altro allenamento per decidere gli undici da contrapporre ai peloritani di mister Filippi che nello scorso weekend battendo a domicilio la Viterbese (che ier ha preso il ds ex Avellino Carlo Musa, ndc) si è sbloccata in trasferta (dove non aveva raccolto nemmeno un punto, ndc) grazie ad un super Kragl: l’ex lupo realizzò il secondo gol con un sinistro dei suoi. Non sarà un impegno dei più semplici quindi per un Avellino che in questo avvio di 2023 sta stentando. Gli irpini hanno raccolto solo due punti in altrettante gare. Prima il pari (1-1) ad Agropoli contro la Gelbison (che ha ufficializzato l’arrivo della punta ex Crotone Tumminello e si appresta a prendere in prestito dai lupi Garetto) e poi quello abulico a reti bianche in casa contro il Monopoli. Ora occorre svoltare se si vuole puntare con decisione al quarto posto. Toto formazione. Si va verso la conferma del 4-3-3. Pane tra i pali; Rizzo (favorito su Ricciardi) a destra con Zanandrea dall’altro lato e in mezzo con Auriletto c’è il ballottaggio Aya- Moretti. Il neo arrivo Benedetti (ufficializzato ieri, arriva a titolo definitivo) partirà dalla panchina. Mediana confermata con Casarini davanti la difesa e D’Angelo e Maisto interni (Mazzocco inizierà in panchina, ndc). Davanti Russo e Di Gaudio esterni con Gambale (favorito su Kanoute) punta centrale. Tounkara a gara in corso?

MERCATO- Arrivati Mazzocco, Tounkara e Benedetti e partito Illanes, restano da sistemare sempre le uscite di Sbraga (Alessandria?), Micovschi e Murano oltre a Garetto che raggiungerà presto la Gelbison. Poi gli sforzi si concentreranno sulla punta centrale: svanito Dionisi, sempre difficile la pista che porta a Marconi, possibile anche che l’accoppiata De Vito- Rastelli decida di fermarsi qui qualora non ritenga i nomi tuttora sul mercato in grado seriamente di innalzare la qualità tecnica di un reparto offensivo che finora ha dato segnali molto negativi, soprattutto in Marcello Trotta.