Lutto in Italia per la prematura morte del “re dello zucchero”: Francesco D’Avino

0
2341

E’ di poche ore fa la prematura dipartita di Francesco D’Avino, noto imprenditore di Poggiomarino, in provincia di Napoli, dopo la morte del padre Vincenzo guidava un piccolo impero economico. Durante uno dei saloni dedicati alla pasticceria, alla gelateria, tra le fiere più dolci che si svolgono in Italia, il SIGEP alla sua quarantesima edizione, cui stava partecipando anche l’imprenditore D’Avino, come sempre, un’amarissima notizia, si è diffusa lungo tutto lo stivale, il “re dello zucchero” è morto. D’Avino è stato rinvenuto questa mattina nella sua camera d’albergo di Rimini e sembrerebbe che abbia deciso lui di togliersi la vita. Ancora ignote le ragioni di questo folle gesto, che sta lasciando tutti ammutoliti, compresi i suoi 50 dipendenti. Imprenditore di fama mondiale, era riuscito a esportare il marchio del suo zucchero, D’Avino, fondato nel 1927, accompagnato è sostenuto dalla sua compagna di sempre Floriana Romanzi, sempre e ovunque.

La bustina mono dose D’Avino

Chi non ha avuto tra le mani, almeno una volta, le bustine monodose, per il caffè o altro, una sua grande creazione. Seppur giovanissimo Francesco D’Avino è riuscito a farsi conoscere in tutto il mondo, grazia a impegno e sacrifici, ricorderemo sempre con dolcezza e stima il nostro “re dello zucchero”. Buon viaggio!