M5S, Cammarano: “Tratta Romagnano-Praia a Mare, occasione unica per la riattivazione della Sicignano-Lagonegro”

L'interrogazione del consigliere regionale: "La giunta chiarisca le sue posizioni in merito al progetto"

0
299

“Il 18 gennaio scorso si è concluso il dibattito pubblico in merito alla nuova linea ferroviaria AV Salerno-Reggio Calabria, con specifico riferimento alla tratta Romagnano-Praia a Mare. L’approvazione del progetto definitivo di questa tratta ha un notevole impatto sul territorio delle aree interne del Vallo di Diano e degli Alburni. Complessivamente coinvolge 156 mila abitanti in 58 comuni delle regioni Campania e Basilicata. Siamo convinti che la realizzazione di questo tracciato possa rappresentare l’occasione propizia per portare avanti le proposte formulate dal Comitato per la riattivazione della ferrovia Sicignano-Lagonegro, recepite anche dal rapporto “Pendolaria” 2024 di Legambiente. Innanzitutto la riapertura della linea turistica Sicignano-Lagonegro, sospesa al traffico ferroviario dal 1987.

L’interconnessione di quest’ultima con la linea AV/AC Salerno-Reggio Calabria, anche per consentire collegamenti diretti da e per i siti UNESCO di Napoli, Pompei, Paestum e Certosa di Padula. Inoltre, l’interconnessione a Romagnano Sud tra la linea AV/AC Salerno-Reggio Calabria e la linea Battipaglia-Potenza, per realizzare anche collegamenti diretti da e per i siti UNESCO di Metaponto, Sassi di Matera e Certosa di Padula. Infine la realizzazione della stazione AV ad Atena Lucana in corrispondenza della parallela linea Sicignano-Lagonegro, la rigenerazione e il restyling delle stazioni e la creazione di un servizio ferroviario espresso regionale”. Dichiara il presidente della commissione Aree interne e capogruppo regionale M5S Michele Cammarano, che sul tema ha presentato un’interrogazione alla giunta regionale.

“Gli interventi infrastrutturali previsti per la linea Salerno-Reggio Calabria devono essere approvati d’intesa con i presidenti delle regioni territorialmente competenti, per questa ragione ho chiesto alla giunta quali decisioni abbia preso l’esecutivo regionale prima della sottoscrizione dell’intesa prevista dall’Ordinanza n. 1 della Commissaria straordinaria RFI, per l’approvazione del progetto definitivo della tratta AV Romagnano-Praia a Mare”.